SARONNO – Nessun cambiamento al mercato cittadino: nessuno stand spostato dalla sua location in piazza dei Mercanti ad eccezione dei banchi di via Pagani che hanno lasciato volontariamente il loro posto. E’ questo l’effetto del ricorso al Tar presentato da due ambulanti di via Monti o meglio della scelta dell’Amministrazione comunale di ritirare in autotutela la delibera di Giunta e l’ordinanza dirigenziale che fa si che il Tribunale amministrativo non si occupi della vicenda e che contestuale “libera” tutti gli ambulanti lasciandoli al loro posto.

Ma facciamo un passo indietro. A febbraio l’Amministrazione ha fatto partire un cantiere per la riqualificazione di piazza dei Mercanti: l’obiettivo rinnovare la pavimentazione e rendere l’area, che nel corso degli anni si era svuotata degli stand del mercato, nuovamente sicura e appetibile in modo da spostare qui i banchi in posizione critica. Ad aprile vengono definiti gli spostamenti a partire da 13 banchi di via Monti ma si parla anche di stand in via Pola e in via Bossi. L’Amministrazione spiega che si tratta di interventi necessari per motivi di sicurezza per garantire il passaggio dei mezzi di soccorso. La riorganizzazione non piace soprattutto agli ambulanti di via Monti e dopo una prima protesta due di loro presentano il ricorso al Tar che blocca tutto.

Il resto è storia delle ultime settimane. Il Comune ritira, in autotutela, la delibera e l’ordinanza evitando di affrontare il Tar su questo tema. Al momento piazza dei Mercanti resta con gli stessi stand di sempre con l’aggiunta di quelli di via Pagani che si sono spostati volontariamente e degli spuntisti che lì trovano posto per i loro banchi.

17072019

14 Commenti

    • Non giriamo le carte in tavola la figuraccia è di tutta questa “amministrazione “

      Capolinea!

      • Gentile Sig. Colombo, nu permetta si dissentire e confermare quanto detto da anonimo: la figuraccia è tutta di SAC nella persona dell’assessore attuale che ha voluto perseverare fino alla fine il progetto di spostamento di alcuni banchi del mercato, progetto arenatosi due anni fa quando l’allora assessore Banfi non lo portò a termine e fu estromesso dalla giunta, anche per questa ragione, ed espulso da SAC.
        Le consiglio caro sig. Colombo di “appuntarsi” le pagine di storia politica saronnese e rivedere anche il programma di Lonardoni, candidato sindaco di SAC: il mercato lo voleva addirittura spostare tutto nell’area coperta dei depositi FNM che fiancheggiato la piazza del mercato oltre che occupare la “piazza rossa” per liberare tutte le strade occupate dai banchi. Studi, prima di scrivere e affermare cose non veritiere, attribuendo paternità di fatti e intenzioni a chi non le ha mai avute e non le ha tuttora.
        Saluti.

        • Quindi anche questa volta è colpa degli altri .
          Se la “lega” lascia fare la colpa non è mai sua?
          Poi certamente SAC ci ha messo molto di “suo”

          Capolinea!

          • 👍
            Anche perche’ non mi sebra che siano nella giunta di un’ altra citta` 😁

  1. Il Tar come lingua alternativa all’ Italiano x poter dialogare con la ns. amministrazione. 😂

  2. E così anche in questo caso aveva ragione Banfi, quello cacciato da questa “amministrazione”… c’è molto su cui riflettere

  3. Dopo mail, facebook, telefono..
    Ormai possiamo eleggere il Tar a strumento di comunicazione per i Saronnesi 😂😂

Comments are closed.