UTRECHT – Debutto vittorioso, ma non era in discussione, dell’Italia contro la “regina d’Africa”, la miglior squadra africana di softball, il Botswana. 7-0 il risultato della gara giocata martedì pomeriggio, primo incontro del Torneo di qualificazione olimpica che si tiene sino a sabato a Utrecht in Olanda. E’ ancora una Italia piena di saronnesi: ci sono Giulia Longhi, Fabrizia Marrone, Alice Nicolini, Lisa Birocci e Alessandra Rotondo; che va a caccia dell’unico posto disponibile per le olimpiadi di Tokyo 2020.

La cronaca – Non è ancora l’Italia lasciata poco più di 2 settimane fa ad Ostrava in Cechia e vincitrice del titolo europeo, ma la squadra di Enrico Obletter mette comunque il primo mattone nella rincorsa verso Tokyo 2020 piegando in 5 riprese il Botswana (7-0) nell’esordio del torneo di Qualificazione Olimpica di Utrecht. Dopo 2 inning di “studio” le azzurre passano con il primo homerun, seppur interno, di Laura Vigna che apre la via della vittoria, difesa in grande scioltezza da Ilaria Cacciamani che chiude la sua partita da rilievo, entrata alla seconda ripresa, con 10 strikeout. Troppo elevato il divario tecnico fra i due team.

Le azzurre sono adesso attese dalla sfida con la Repubblica Ceca di mercoledì 24 luglio, alle 16, con diretta tv su Sky Sport Arena.

I risultati di oggi – Nel girone A Spagna-Gran Bretagna 2-9, Sudafrica-Olanda 1-11. Classifica: Gran Bretagna e Olanda 1000, Sudafrica e Spagna 0. Nel girone B Botswana-Italia 0-7, Francia-Repubblica Ceca 1-6. Classifica: Italia e Repubblica Ceca 1000, Botswana e Francia 0.

Il calendario – Mercoledì 24 luglio. Girone A alle 13 Sudafrica-Gran Bretagna, alle 19 Olanda-Spagna; nel girone B alle 10 Francia-Botswana, alle 16 Repubblica Ceca-Italia.

(foto EzR/NADOC: una fase della partita Italia-Botswana)

23072019