ORIGGIO – “Estate sicura”, nell’ambito dei controlli effettuati in questi giorni dei carabinieri in tutta la provincia, a Busto Arsizio è finito nei guai un imprenditore di Origgio, denunciato a piede libero perchè aveva bevuto troppo prima di mettersi alla guida. Nel corso del servizio, svolto attraverso un massiccio dispiegamento di uomini e numerosi posti di blocco su tutto il territorio, in particolare concentrati nei luoghi di aggregazione e le maggiori arterie stradali, complessivamente sono stati denunciati in stato di libertà due cittadini stranieri e un italiano: deferito per porto abusivo di arma bianca, un ventisettenne rumeno, nullafacente, senza fissa dimora, censurato, il quale a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di lunghezza complessiva 26 centimetri. I carabinieri hanno proceduto al controllo insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, in quanto si aggirava per le zone residenziali di Busto Arsizio su di un auto con targa straniera, osservando attentamente le abitazioni.

Deferito per guida in stato di ebbrezza, un 37enne albanese, operaio residente a Busto Arsizio, ed un 38enne residente ad Origgio imprenditore, incensurato.

(foto archivio)

18082019

1 commento

  1. Chissà perché nel titolo c’è solo “quello di Origgio, italiano” e non anche (o solo?) il 37enne ALBANESE ubriaco. Forse perché poi i PD-ioti sinistrati perbenisti avrebbero gridato “al razzista”?
    O scrivete titoli pertinenti, o li scrivete generalizzando: “denunciati automobilisti ubriachi a Busto Arsizio”

Comments are closed.