ORIGGIO – Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Saronno ha permesso di domare le fiamme scoppiate questa notte in via Badia in un piccolo appartamento all’interno di una corte. Assente l’inquilina l’incendio è partito, almeno questa l’ipotesi emersa dai primi riscontri, da un cortocircuito in una presa elettrica.

Il bagliore delle fiamme è stato notato da alcuni origgesi che hanno dato l’allarme. Poco prima delle 3 l’autopompa dei vigili del fuoco di Saronno è arrivata sul posto raggiunta dall’autobotte di Rho. I pompieri hanno avuto la meglio sull’incendio in poco meno di tre ore.

Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Saronno che hanno avviato gli accertamenti del caso.

La conta dei danni è considerevole: il monolocale in cui è partito l’incendio è stato divorato dalle fiamme così come tutti gli arredi. Non a caso non è stata dichiarata inagibilità non solo per l’abitazione interessata dalle fiamme ma anche per l’appartamento del piano di sopra. In mattinata sul posto anche la polizia locale consortile guidata dal comandante Alfredo Pontiggia che ha effettuato nuovi sopralluoghi coi tecnici comunali e rintracciato l’affittuaria.

(foto: il cortile come si presentava stamattina)

22082019