GERENZANO – Cancelletto malfunzionante alla velostazione di Gerenzano, “ma così possono entrare anche i ladri” dicono allarmati i pendolari, che hanno segnalato il problema anche a Ferrovienord. Il cancello d’ingresso, per chi arriva in bici alla stazione di Gerenzano-Turate, non si chiude automaticamente ma va “accompagnato”. Se non accade rimane dunque aperto e c’è chi ha avuto qualche brutta sorpresa, proprio l’altro giorno è stata rubata la ruota di una delle biciclette “posteggiate”.

La velostazione gerenzanese, accanto allo scalo di Trenord che si trova in fondo a via Stazione, era stata inaugurata tre anni fa. E’ coperta e dispone di cento posti. Si tratta di una delle strutture nate negli ultimi anni a margine della ferrovia, ne è stata allestita una anche a Saronno, per favorire l’uso della bici da parte dei pendolari, a Gerenzano favorito anche dalla recente nascita della pista ciclabile lung la vicina ex statale Varesina.

(foto: la velostazione dello scalo ferroviario di Gerenzano-Turate)

24082019

4 Commenti

  1. Non mi pare che la recinzione sia “invalicabile”, anche col cancelletto chiuso. Quindi se qualcuno vuole rubare, lo può fare comunque.

    • Infatti. Poi per entrare basta approfittare di uno che esce o entra regolarmente. Anche a Saronno mi hanno fregato la bici, pur col cancello funzionante.

  2. ok l’avviso, ma basta richiudere la porta.
    riguardo gli ingressi non autorizzati…purtroppo oramai siamo costretti a “pensar male” per evitare che qualcuno di approfitti della cortesia…

Comments are closed.