CERIANO LAGHETTO – Vandali in azione nella notte a Ceriano Laghetto. A dare l’allarme con un post, dai toni decisamente forti e tanta amarezza il vicensindaco Dante Cattaneo. Ignoti armati di vernice spray rossa hanno danneggiato l’edicola della Madonna del Santo Rosario in via Laghetto nella Curt del Doss.

Come detto la presa di posizione del vicesindaco è stata immediata e forte: “Distruggere un dipinto sacro raffigurante la Madonna del Santo Rosario proprio alla vigilia della sua festa è un atto infame che colpisce tutti i cristiani e l’intera comunità. Reagiremo. Reagiremo sentendoci ancora più orgogliosi delle nostre radici e della nostra appartenenza”.

Cattaneo ha le idee molto chiare: “Ne realizzeremo una più grande e più bella. Lo prometto. A chi ha compiuto questo vile gesto, con gli immancabili simboli e la vernice rossa, rispondo che se anche non arrivasse la Giustizia degli uomini, arriverà quella divina”

(foto: condivisa dal vicesindaco su Facebook)

25082019

16 Commenti

    • Non si tratta di essere cattolici ma civili. Vergognati di ciò che hai scritto.
      MARCO Cattolico non praticante.

      • Spiegarti il senso è perdere tempo,. il “cattolico non praticante stile salvini strenuo diffensore della chiesa con tanto di Rosario in mano spiega tanto

        • Bravo non perdere tempo. Hai imparato a scrivere ma non il senso della civiltà. Marco

        • Gesto deprecabile, tutti d’accordo.
          Bossi diceva che i leghisti erano tutti Casa, Chiesa e Fortaleza.
          Aveva centrato il punto. Ma Bossi é più diretto, meno ipocrita di Salvini che bacia il Rosario e poi ne dice di tutti i colori sul Papa e sulla Chiesa.
          E’ la religione fai da te, credo in Dio, ma non vado a messa la domenica, sono devoto a Padre Pio, ma non seguo proprio tutti i Comandamenti: tutta questa gente sono poi coloro che fanno guerre di religione, non solo contro le altre fedi, ma anche contro chi si dichiara ateo o agnostico e si comporta coerentemente col suo pensiero.
          La stessa cosa vale per gli uomini mussulmani che sono rigorosi nel fare andare in giro la moglie col burka e poi bevono vino/birra/super alcolici (vietati dall’Islam).
          La religione é una cosa intima, chi la pratica seriamente ha tutta la mia stima, un ’bout meno chi la usa per altri interessi che non siano la cura dell’anima.

  1. La scritta è inconfondibile! La A cerchiata riconduce agli anarchici e l’articolo poteva anche citarla, ma si sa, su IlSaronno si ha paura di esporsi e a partire dalla tutela della privacy un ’bout di tutto.
    Saluti.

  2. Spero che sia stato solo un gesto stupido piuttosto che ignobile.
    Non scaldiamo gli animi. Anche se dire questo mi costa una fatica enorme enorme enorme.
    Se fosse stato un sacrilegio voluto dimostrerebbe ancor più ignoranza..
    E qui mi fermo. Facciamo tutto ciò che possibile in nostro potere legalmente.
    Ripeto fatica enorme.
    Marco

  3. Oggi i politici fanno politica “a tempo perso” con Twitter e FB invece che nelle sedi preposte.
    Che pena !!!!

  4. Cattaneo sono un pittore (non per professione) mi offro a realizzarne un nuovo dipinto sacro

  5. Attenzione l’apparenza a volte inganna e non sempre le cose sono come sembrano …….in questo momento il “capitano” ha lanciato la moda dei simboli religiosi!!!!!

Comments are closed.