CISLAGO – “La manutenzione ordinaria di ogni defibrillatore pubblico distribuito nelle vie del nostro paese costa all’associazione – fanno presente da Cislago cuore onlus – circa 150 euro per postazione ogni 30 mesi, per batterie al litio e piastre. Ce ne sono ben 11: in piazza Toti, in Varesina vicino ai medici, in stazione, all’oratorio, in via papa Giovanni, al campo sportivo, al centro anziani, in via Cavour, via Vittorio Veneto e due alla frazione Massina. Per questo chiediamo a privati o aziende di sostenerci adottando un apparecchio, con una semplice spesa ogni due anni e mezzo. Aiutateci e supportateci nei nostri progetti. Per informazioni sull’iniziativa: [email protected] oppure al numero telefonico 3474609645″.

Ricordano da Cislago cuore: “La diffusione dei defibrillatori e della conseguente formazione ha permesso di salvare molte vite colpite da arresto cardiaco. Sono sempre di più le notizie con un esito positivo che appaiono sui giornali di tutta Italia. L’arresto cardiaco colpisce i Italia circa 60 mila persone l’anno, e la possibilità di sopravvivenza aumenta esponenzialmente se, prima dell’intervento dei soccorsi, si iniziasse a praticare un massaggio cardiaco e si utilizzasse un defibrillatore. Cislago cuore continua nella sua opera di formazione gratuita anche nei paesi limitrofi per diffondere sempre più in maniera capillare la cultura del soccorso. Gli istruttori sono impegnati da oltre 5 anni in comuni, scuole, palestre, ecc trovando sempre persone disposte a mettersi in gioco formandosi all’utilizzo della macchina salvavita”.

(foto archivio: una postazione per il defibrillatore nel Saronnese)

30082019

1 commento

  1. Invece di chiedere a privati e aziende che in questo periodo non proprio florido hanno già i loro problemi economici perchè non chiedono al comune? Non penso che vada in bancarotta se mette a bilancio 1650€ ogni 2 anni e mezzo

Comments are closed.