UBOLDO – Il caso è spinoso: al cimitero di via per Origgio a Uboldo ci sono i nuovi loculi ma per ora non si possono usare, perchè “appartengono” al curatore fallimentare della ditta che gestiva la struttura e che ha cessato l’attività. Per l’Amministrazione civica l’unica possibilità appare quella di comprare il manufatto, ma la cifra è almeno sulla carta decisamente elevata, si parla di poco meno di 700 mila euro.

L’intenzione dell’ente locale è adesso quella di aprire una trattativa con il curatore fallimentare: in tutto si parla di 400 loculi. L’opera, tra l’altro, richiede anche un ulteriore intervento, ovvero la realizzazione di un montacarichi per raggiungere il piano rialzato dove si trovano i loculi. Complessivamente il progetto per la realizzazione dei loculi prevedeva un costo di un milione e duecentomila euro, che aveva ricevuto il disco verde dall’allora Giunta Guzzetti, ed osteggiato dalle opposizioni. In particolare Uboldo civica, che chiedeva anzichè la formula del project financing (ovvero, la realizzazione dei locali a carico del privato che sarebbe poi rientrato dei costi vendendoli) tramite una gestione diretta del Comune, che avrebbe potuto affrontare le spese con un’opera da realizzare a lotti e tramite prevendita dei posti disponibili.

(foto: una immagine del cimitero di Uboldo)

05092019

3 Commenti

  1. Questo anche perché gli appalti vengono assegnati prevalenteme tenendo in considerazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Di poco conto viene considerata la struttura e l’affidabilità del partecipante la gara.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.