SARONNO – Dopo l’1-1 dello scorso weekend, sabato a Bussolengo prosegue la serie, al meglio delle cinque, della semifinale playoff della serie A1 di softball fra le locali dello Specchiasolo ed il Saronno. Ed a Bussolengo la certezza è che andranno in scena sia gara 3 (alle 17), sia gara 4 (45 minuti dopo il termine di gara 3). L’eventuale gara 5 è programmata per domenica 8 settembre alle 11.

In questa serie c’è molto più equilibrio che fra Forlì e Mkf Bollate (per ora, 2-0 per le bollatesi), soprattutto perché nella gara affidata alle lanciatrici italiane (in gara 1 sono state Alice Nicolini e Veronica Comar a salire in pedana come partenti) il pronostico è molto aperto. Nella prima partita Nicolini ha dimostrato di essere in un buon momento di forma e ha saputo fronteggiare le potenti mazze dello Specchiasol (solo Nerissa Myers di fatto le ha creato qualche grattacapo); mentre Veronica Comar non è riuscita a fare lo stesso contro il line-up varesino. Ora se si dovesse ripetere la stessa situazione appare abbastanza scontato che la palla passerebbe nelle mani delle lanciatrici americane e qui il vantaggio potrebbe automaticamente passare nelle mani delle campionesse d’Italia in carica: un po’ perché Gretchen Aucoin sette giorni fa, portando a termine una no-hit ha fatto capire di avere ampi margini per essere dominante, un po’ perché la panchina lunga a disposizione di Craig Montvidas (come rilievo, o anche partente nella eventuale quinta partita, c’è l’altra straniera Jessica Dreswick, che in stagione regolare ha chiuso con una media pgl di 0.0) è certamente un’arma in più. Dal canto suo la formazione di Giovanna Palermi, proprio per il carattere che sa trasmettere il manager, non molla mai. In più Aimee Creger dovrà cercare di riscattare la prova di gare 2 e questo dà ancora più pathos al confronto.

(nelle foto di Anastasia Colombo: alcune fasi delle gare di sabato scorso a Saronno)

06092019