SARONNO – L’assessore ai Lavori Pubblici Dario Lonardoni ha “acceso” con una nuova luce Villa Gianetti. Negli ultimi giorni è stata attivata la nuova illuminazione della sede di rappresentanza: “Rientra nel progetto di riqualificazione della rete cittadina – spiega l’esponente della Giunta – il valore è sui 5 mila euro e rientrano in quell’ex canone di 70 mila euro pensato proprio per poter realizzare interventi ad hoc fuori da quanto programmato”. La differenza tra la vecchia e la nuova illuminazione è evidente con le facciate della sede di rappresentanza decisamente più vive in cui sono visibili, anche nottetempo, decorazioni e dettagli. Un’illuminazione molto più funzionale sul fronte del costo ma anche con una buona dose di risparmio energetico. Insomma una migliore resa a fronte di un consumo e di un costo ridotto.

“Abbiamo scelto Villa Gianetti nell’ambito delle riqualificazione delle aree urbane che esulano dalle strade. Il prossimo passo sarà la riqualificazione dell’illuminazione dei parchi che non sono a norma rispetto a quanto previsto sul fronte dell’inquinamento luminoso”.

03102019

10 Commenti

  1. Questo intervento è stato fatto per visualizzare meglio l’incuria in cui versa villa Gianetti ?

  2. Un maquillage qualificante a cui dovrà seguire anche una manutenzione strutturale non solo esterna ma anche negli ambiti interni da poter utilizzare al meglio per iniziative culturali ed eventi identitari della città.

  3. Sig. Lonardoni villa Gianetti illuminata non la vede quasi nessuno. Saronno è una città poco viva e direi che a vita serale siamo al lumicino. Io avrei investito per il suo giardino molto degradato, che invece è molto frequentato di giorno.

  4. ….al buio (quando i cancelli della villa sono chiusi) sembra tutto bello e forse anche “troppo illuminata”
    ma alla luce del sole e con i cancelli aperti la scelta delle strutture per i fari appare per quel che è.
    Con un pò più di attenzione si sarebbe avuto un risultato migliore.

Comments are closed.