Home Groane Danni alla case comunali, a due mesi dalla tromba d’aria i residenti...

Danni alla case comunali, a due mesi dalla tromba d’aria i residenti tornano a parlare

1285
13

SOLARO – «Sono passati due mesi, ma ancora non è intervenuto nessuno». È l’inizio della missiva di lamentele di Mara Bello, residente delle case comunali di via Giotto. «Rispetto ai danni procurati dalla tromba d’aria di agosto, io ci ho rimesso metà della mobilita oltre che il divano, i materassi e le cucce dei miei cani. Ed è un disagio vivere dentro casa in questa situazione. Chiediamo che venga risolta al più presto dal comune». Il comune è intervenuto con un sopralluogo nei primi giorni dopo l’evento e si è attivato con amministrazione condominiale e assicurazioni. Secondo Gianmarco Belotti della Lega Centrodestra Solaro si può fare di più. «Dopo il “torello di responsabilità” e vari passaggi della “patata bollente” da parte di sindaco, vicesindaco e giovani marmotte, da quanto ci dice la cittadina solarese vittima dell’incuria dell’amministrazione, sembra che la drammatica situazione delle case erp di via Giotto sia ben lontana da una soluzione. Ora non interessano risposte o proclami ma fatti! Che gli stabili di proprietà comunale, regolarmente assegnati a solaresi, vengano manotenuti nel rispetto della dignità e delle elementari norme igienico sanitarie e di sicurezza». Sulla questione interviene il sindaco Nilde Moretti: ««Come abbiamo già comunicato anche in forma scritta alla residente, dopo il sopralluogo dell’ufficio Tecnico abbiamo concordato con l’amministratore degli interventi sulla struttura, ovvero la sistemazione del controsoffitto compresa l’imbiancatura dello stesso. Mentre l l’intervento principale sul tetto è stato eseguito tempestivamente da una ditta specializzata. Il comune risponderà dei danni strutturali anche attraverso dell’intervento dell’assicurazione, compatibilmente con i tempi previsti dall’assicurazione stessa per la verifica dei periti. Tutte le informazioni sono già stata trasmesse».

10102019

13 Commenti

  1. Evidentemente le informazioni trasmesse non sono sufficienti.
    Evidentemente si potrebbe fare di più, perché si avvicina la stagione fredda e stare in situazione così precaria non è il massimo.
    Volere è potere…o vale solo quando ci sono altri interessi.

  2. I Italia abbiamo politici dal governo centrale ai comuni che sono bravissimi e hanno ricette per tutto ma solo quando stanno all’opposizione… cosa non si farebbe per un po di visibilità e/o qualche voto in più

    • Pensare che a Solaro è proprio la maggioranza che si comporta in questa maniera, tutta apparenza quando devono risolvere un problema vero si rimbalzano le responsabilità uno con l’altro!
      Povera Solaro

        • Fino ad ora chi ha fatto solo delle parole e non solo per questo fatto è stata la maggioranza, la informo di una cosa, le scuole elementari hanno mantenuto una prima classe a tempo pieno grazie all’intervento dell’opposizione, quindi sta sbagliando il giudizio su alcune persone.

        • Infarti chi non ha risolto è la maggioranza.
          Spero nel commissariamento del comune!

    • Il suo commento, giusto e rispettabile, per Solaro è fuori luogo.
      Le do un informazione che pochi hanno dato la classe di prima elementare a tempo pieno in è stata ottenuta solo grazie all’intervento dell’opposizione.
      Mentre altri facevano foto e comparsate.
      Meditate gente meditate

  3. Complimenti al comune di Solaro partecipano al comitato per l’ospitalità per aiutare estranei e non sistemano una casa comunale dove abita un proprio concittadino!
    Non ho parole!

  4. L’unica cosa che è stata capace di fare velocemente la nuova giunta, che è cambiata solo nelle persone ma la testa pensate è la stessa della vecchia, è confermare di aver aderito al progetto ospitalità.
    Ormai è palese che di noi solaresi non ci resta che aiutarci tra di noi dove è possibile e purtroppo lo si capisce anche dal comunicato che è stato riportato qui sopra dove la signora sfortuna viene chiamata la residente.
    Tutto molto triste in un paese cosi piccolo siamo definiti residenti e non persone.
    Dalle piccole cosa si capiscono molte cose.
    Io ho capito chi siete.
    Solo comparse che per un quinquennio vorrete dimostrare un qualcosa ma per tutti sarete solo delle comparse!

  5. Svegliaaa oggi piove e sicuramente nella casa della signora ci sarà un lago.
    Siamo tutti stanchi delle vostre dichiarazioni di facciata rimboccatevi le mani e iniziate a fare qualche cosa sempre se ne avete le capacità….in caso contrario esiste solo una cosa DIMISSIONI!

Comments are closed.