SOLARO – Si sono svolti nella mattinata di domenica 13 ottobre i festeggiamenti per i 20 anni di attività dell’Avis, Associazione Volontari Italiani del Sangue, un traguardo significativo per una delle associazioni più attive presenti sul territorio. Il costante impegno di tutti i donatori ha permesso di raggiungere importanti traguardi e per dare risonanza alla ricorrenza è stata programmata una mattinata densa di eventi.

Dopo la celebrazione della Messa a cui hanno preso parte i consiglieri Avis, una rappresentanza del comando dei carabinieri e alcuni membri del consiglio comunale di Solaro, dalla chiesa i partecipanti si sono spostati in corteo, preceduti dalla banda di Solaro “Attilio Rucano”, verso il monumento Avis, di piazza Libertà. Sono stati posati dei fiori e le autorità hanno pronunciato un breve discorso.

Nel suo discorso il presidente Lorendana Fusi è partita dai ringraziamenti: “Ai soci fondatori dell’Avis Solaro ed a tutte le persone che ci hanno dato e continuano a darci il loro aiuto, al comune di Solaro che ci ha accompagnato e supportato nel nostro percorso di crescita attraverso una collaborazione ed un dialogo sempre attivi e costanti e ai donatori che con un piccolo grande gesto contribuiscono a migliorare e salvare tante vite”. Ed ha concluso: “La speranza per il futuro è il costituirsi di una sempre più forte e consapevole cultura della donazione”. Ringraziamenti e un plauso ai donatori è arrivato anche al primo cittadino Nilde Moretti che ha rimarcato l’importanza e il valore “di un gesto semplice ma forte come la donazione”.

Il corteo si è poi spostato in direzione del centro polivalente di via San Francesco, dove sono stati consegnati i riconoscimenti ai soci benemeriti dalle mani del presidente onorario della sezione di Solaro, Loredana Fusi, del sindaco Nilde Moretti, e del presidente provinciale Avis, e dove, a seguire, si è svolto un ricco buffet finale.

14102019