SARONNO – “Questa settimana è stata inaugurata la nuova risonanza magnetica al presidio ospedaliero di piazza Borella a Saronno. Con il prossimo arrivo della nuova Tac si parla di un investimento di 2,4 milioni di euro di Regione Lombardia. Fatti che seguono gli impegni presi già nel 2016 dall’assessore regionale Gallera con gli enti locali e le forze sociali del territorio. Grazie Giulio!” A parlare è Lucio Bergamaschi, esponente di Forza Italia a Saronno.

Bergamaschi è stato presente al “taglio del nastro” ufficiale che si è tenuto, con una breve cerimonia, l’altra mattina nel Padiglione rosso del complesso ospedaliero saronnese. L’apparecchiatura consiste in un tomografo a risonanza magnetica da 1,5 tesla, in grado di garantire elevate performance cliniche e produttività per studi di routine, avanzati e di ricerca. Le sue caratteristiche sono il design ultra compatto e l’ampia apertura del tunnel lungo 145 centimetri, che assicurano un alto livello di comfort al paziente durante lo svolgimento di un esame di risonanza magnetica. Molto elevato è anche il livello di produttività: grazie alle nuove soluzioni tecnologiche impiegate, il dispositivo riesce a garantire prestazioni del 30% superiori rispetto a quelle dei sistemi della generazione precedente. Permetterà di effettuare circa 4.500 esami annui.

(foto: Lucio Bergamaschi dà il benvenuto all’assessore regionale Giulio Gallera al suo arrivo in ospedale)

18102019

4 Commenti

  1. una bella notizia…
    purtroppo però una noce nel sacco non fa rumore!
    Bisogna incominciare a lavorare subito per rendere “normale” l’Ospedale di Saronno
    si è perso già troppo tempo in parole …

  2. Il giornale ilsaronno si è dimenticato che c’era anche il Sindaco a rappresentare la città??

Comments are closed.