SARONNO – L’annuncio era arrivato a metà settimana dal Duc, distretto urbano del commercio “accenderemo la città per il Trasporto portando l’aria di festa a Saronno con largo anticipo

Così i fili di luminarie sono arrivate in diverse vie del centro anche se con alcune importanti eccezioni. Domenica poco dopo mezzanotte passeggiando la Ztl era possibile vedere illuminati corso Italia, via San Cristoforo, via Verde, via San Giuseppe e via Caduti Liberazione. Per chi conosce la “Saronno natalizie” mancano alcuni capisaldi dell’illuminazione delle feste: via Padre Monti, via Garibaldi, via Leopardi ma anche piazza Cadorna e via Diaz.

Come filo conduttore dell’illuminazione è stato scelto il blu: sono infatti di questo colore dei “fili” di via San Cristoforo, della “piogga” di luci di corso Italia. La scelta di anticipare l’accensione delle luci ha suscitato un notevole dibattito in città tra gli entusiasti e chi invece per motivi di risparmio, economico ed energetico, avrebbe preferito che le luminarie arrivassero un po’ più avanti.

6 Commenti

    • Molto più belle dello scorso anno. Senza tanti proclami, polemiche e autocelebrazioni viste lo scorso anno dall’EX ? presidente!

  1. Che spreco! Spreco di tutto, ma poi a cosa mai potrebbero servire? È un’indecenza vedere tanta energia elettrica sprecata: danni al nostro ecosistema e al portafoglio dei saronnesi. Il Sindaco, l’assessore al commercio, la chiesa e il DUC dovrebbero pagare di tasca propria il costo dell’energia sprecata così inutilmente non i saronnesi con le tasse.

  2. Stasera vedere Corso Italia già illuminato è stato emozionante. Avete fatto benissimo a installarle prima, braviii

    • È riuscito a fare tutto ciò senza ritardi e senza consulente????? ma allora non serviva il consulente?!!

Comments are closed.