Home Città Silighini: “Forza Italia, perchè non vengono convocati i soci alle riunioni?”

Silighini: “Forza Italia, perchè non vengono convocati i soci alle riunioni?”

La proposta: Maria Assunta Miglino al posto di Fagioli

541
11

SARONNO – La vittoria del centrodestra alle elezioni regionali in Umbria “riscalda” anche la politica saronnese. Primi fra tutti ad invitare a riflessioni, anche in chiave locale, il consigliere comunale indipendente Alfonso Indelicato e di Luciano Silighini Garagnani, sostenitore di Forza Italia da lunghissima data.

Pubblichiamo la “lettera aperta” di Silighini ai concittadini sul tema delle elezioni umbre.

All’alba del trionfo del centrodestra unito in una regione rossa come l’Umbria, con la Lega Salvini che triplica i voti, Fdi sale di 4 punti percentuale, solo Forza Italia perde invece consensi. Non si può che fare una seria riflessione su cosa sta succedendo al nostro partito e forse proprio nella situazione locale di Saronno si trovano le risposte. La sede locale è di Forza Italia oppure dell’associazione Agorà? Lo chiedo perché nonostante io e altri saronnesi risultiamo iscritti a Forza Italia mai c’è stata una convocazione soci alle eventuali riunioni, ma questa è un’usanza che già in questi anni passati ho notato all’interno del coordinamento varesino e di riflesso cittadino.

Lo statuto del partito politico Forza Italia ha sempre avuto l’assemblea soci come organo di massima espressione democratica, vorrei per questo capire come si possano fare comunicati come quello dove si loda la Lega Saronno giurando di appoggiare nuovamente Fagioli quando non mi risulta che si abbia mai discusso di questo con tutti gli iscritti diretti o attraverso deleghe congressuali ad eventuali coordinatori. Appiattirsi sulla Lega è la vera motivazione del crollo di consensi. Un partito che non ha mai fatto un congresso a Saronno come può decidere a tavolino cose simili? Forza Italia Saronno ha una grande risorsa e l’ha proprio all’interno della Giunta, l’unica persona che dimostra a mio avviso competenze, serietà e concreta vicinanza ai cittadini: Maria Assunta Miglino. Lei sarebbe una persona da fare crescere e magari una reale alternativa a un Fagioli Bis. Una sindaco donna, seria e competente potrebbe attirare ottimi consensi e dare quel senso di cambiamento a questi ultimi anni di governo cittadino che i saronnesi chiedono. C’è il rischio che il malcontento plateale verso Alessandro Fagioli porti i voti a sinistra. Dare un’alternativa sarebbe una cosa sensata ma deve partire dal confronto interno a Forza Italia che non può e non deve continuare a farsi risucchiare dalla Lega e qui sul varesino, sul saronnese, deve tagliare i legami con i gruppi che la gestiscono oggi è sopratutto deve fare una seria assemblea soci e fare parlare la base. Lo dico con lo statuto in mano e non è lo statuto di Luciano Silighini Garagnani ma è quello sottoscritto da una persona che si chiama Silvio Berlusconi.

Luciano Francesco Silighini Garagnani Lambertini
(Tessera Forza Italia numero 20173)

(foto archivio: Silighini a suo tempo candidato alle primarie nazionali del centrodestra con Forza Italia)

28102019

11 Commenti

  1. perché ha mai fatto un congresso a livello nazionale?? un partito personale da sempre che di democratico non ha mai avuto proprio nulla, e con l’appannamento geriatrico del suo padrone è destinato a scomparire accelerato pure dall’ingombrante presenza di un Salvini mangiatutto

  2. L’unica proposta sensata fatta fino ad ora da Silighini: “Maria Assunta Miglino al posto di Fagioli”. Per il resto Forza Italia è un partito ormai in disfacimento e non sarà qualche congresso a cambiarne le sorti.

  3. Da tempo dico che l’unica vera persona che sa fare politica in città è Silighini . Lui è una risorsa

  4. Ecco un altro che se non appare tutti i giorni su ilsaronno.it non è contento! Ma i prati di Saronno non va più a tagliarli? Sarebbe stato un buon giardiniere.

  5. Si va beh! Però come iscritto a F.I. propone la Miglino, poi però è candidato sindaco per la sua lista civica. Qualcosa non torna, caro Siligo, sarà un ’bout di confusione mentale che a volte, dopo una certa età, il rinnovato si alle nozze, i voti di castità laica, i red carpet, i fusi orari bruciati, ti fa sentire un ’bout strano (con la S minuscola, l’altro ha già dato del suo su piazza Rossa).
    Bah! Almeno si capisse da che parte sta, o basta salire su un carro, possibilmente dei vincitori? …. e alla fine si scoprì essere padano battezzato con acqua pura della fonte de Po con sangue nobile di colore “verde”. Ma non sia mai avere anche la tessera di FdI (aggiornamento attuale 3.0 di quella del nonno iscritto al MSI) ereditata per linea successoria materna?
    Ci faccia sapere.
    Saluti

  6. Luciano Francesco Silighini Garagnani Lambertini, se nello statuto è previsto ha ragione a richiederlo avendone pagato l’iscrizione…. forse in Forza Italia non si presta a quello che si scrive??… O non si vuole dialogare con i propri iscritti per paura di eventuali ”richieste”??..Ritornare per presentare i conti di una mala gestione sul territorio??..

  7. Nessuno ha mai mandato via nessuno da Forza Italia. La porta è aperta a tutti iscritti e non iscritti. Vieni e esporrai le tue posizioni, certo non da candidato di una lista concorrente. Sul congresso siamo d’accordo, lo stiamo chiedendo in molti a gran voce.

Comments are closed.