SARONNO – Erano le 5,30 quando le due spazzatrice in servizio nella città degli amaretti per la pulizie strade hanno raggiunto piazza dei Mercanti ed hanno iniziato la pulizia dell’area tra via Pagani e via Ferioli. Al centro dell’intervento le strisce bianche realizzati nella notte tra mercoledì e giovedì dagli anarchici.

Una protesta insolita ma efficace visti anche i tanti saronnesi che hanno espresso apprezzamento per un gesto che stigmatizza la decisione del sindaco Alessandro Fagioli di rendere la sosta nella piazza, punto di riferimento per oltre 200 pendolari, a pagamento.

Il sindaco Alessandro Fagioli, che ufficialmente non ha commentato il blitz a differenza del passato quando l’Amministrazione aveva emesso un comunicato stampa di condanna dei raid, è comunque stato perentorio con i dipendenti comunali “la situazione dei tornare alla normalità il prima possibile”. Giovedì mattina i tecnici hanno fatto dei test appurando che quella utilizzata era vernice bianca e non smalto. Così nel pomeriggio è stato effettuato un test di pulizia con l’idropulitrice. Visti gli esiti, malgrado la necessità di un lungo intervento, l’Amministrazione ha deciso di entrare subito in azione.

In nottata la piazza è stata chiusa con transenne e alle 5,30 sono entrate in azione spazzatrici e idropulitrici. Un’operazione decisamente lunga se si considera che nella prima ora sono stati puliti una dozzina di parcheggi.

7 Commenti

  1. é ora di finirla con le strisce blu, é ora di finirla con lo spremere gli automobilisti.

  2. Bisognerebbe pulire bene tt Saronno e nn sono la piazza a strisce. Ore 5 30 la popolazione dorne. Non c è più rispetto. Le aziende preposte dovrebbero portare avanti l’innovazione come in alcune città. Sveglia il progresso avanza.

Comments are closed.