UBOLDO – Si sono presentati come agente della polizia locale e tecnico del gas, si sono fatti aprire la porta di casa da un anziano e l’avrebbero messo ko usando lo spray al peperoncino. L’episodio si è verificato qualche giorno fa ad Uboldo: in due hanno suonato alla porta dell’abitazione di un settantenne. Uno dei malviventi indossava un abito che poteva apparire come una divisa, ed ha detto di essere un vigile urbano e con lui c’era una donna che si è qualificata come addetta del gas. Il pensionato ha diligentemente aperto e li ha fatto entrare, la presenza del “vigile” lo aveva rassicurato. La sconosciuta ha parlato di una fuga di metano e dover compiere delle verifiche sul contatore dicendo al vecchietto di recuperare tutti i preziosi (non ne aveva ma c’erano due orologi) ed il denaro presenti in case per metterli al sicuro, per evitare che si “rovinassero”. L’anziano li ha presi alla lettera ma subito dopo gli hanno spruzzato la sostanza urticante in faccia, hanno preso soldi ed orologi e sono scappati. In tutto un bottino di 1000 euro.

Ripresosi l’anziano – per fortuna rimasto praticamente incolume – ha dato l’allarme, sul posto sono arrivati i vigili veri e sono iniziate le indagini.

01112019

1 commento

  1. Che bussino a questa porta,
    la doppietta li aspetta e
    la stagione permette il colpo in canna.

Comments are closed.