SARONNO -“Apprendiamo dai giornali locali che l’Amministrazione comunale ha progetti “segreti” per via Roma e che ai cittadini saronnesi è riservata una bella sorpresa! Nessun atto ufficiale infatti, nessun progetto deliberato, nessuna delibera della Giunta che illustri contenuti e dettagli, che spesso fanno la differenza!”. Lo si legge in un comunicato di Salva via Roma, il comitato di cittadini contrari all’abbattimento dei 60 bagolari dell’omonima via.

“Solo un comunicato stampa il 31 ottobre che prelude a novità molto significative per la città, rispetto alle quali non solo non c’è traccia amministrativa ma nemmeno si è pensato di consultare i cittadini consentendo loro di partecipare alla gestione della cosa pubblica – proseguono da Salva via Roma – A questo punto ci pare doveroso, per serietà nei confronti della città tutta e non solo per quelli che hanno camminato con noi lungo via Roma per salvare gli alberi, dare qualche informazione sullo stato delle cose. Vogliamo informare tutti i nostri concittadini che il Tar, il Tribunale amministrativo regionale, non si è ancora espresso sul ricorso presentato dal comitato Salva via Roma e da alcuni cittadini. La sentenza è prevista a fine mese e quindi, al di là di quello che qualcuno probabilmente vuol far credere, l’attuale amministrazione non può procedere con lo “smantellamento del viale alberato” fino a quando non si conoscerà la sentenza”.

Ancora dal comunicato: “I cittadini saronnesi devono sapere che il comitato ha chiesto da mesi di essere informato e ascoltato, proponiamo da tempo un confronto su possibili soluzioni, ci rendiamo disponibili, sia con lettere dirette e protocollate, sia a mezzo stampa, ma nessuna risposta è mai pervenuta, nessuna apertura, nessuna volontà di rendere i cittadini partecipi di questo progetto. Ribadiamo ancora una volta, e lo faremo fino allo sfinimento, che nessuno vuole impedire un progetto di riqualificazione di Via Roma, ma è scellerato pensare di abbattere gli alberi senza che questo sia necessario! Ci siamo proposti all’Amministrazione come partner, non come controparte: eppure la giunta saronnese invece di riconoscerci come interlocutore competente e rappresentativo, ci ha liquidato accusandoci di essere manovrati dall’opposizione. In realtà il nostro comitato rimane quello che è fin dalla sua nascita: un movimento spontaneo, dal basso, con l’unico obiettivo di difendere un patrimonio della città (il viale alberato) e la vivibilità di Saronno. Non ci pare si tratti di obiettivi di parte, piuttosto di interessi che accomunano tutti se consideriamo che Saronno è una città con una qualità dell’aria tra le peggiori in Lombardia! L’Amministrazione ha pubblicato in fretta e furia un post sulla bacheca comunale intitolato “Via Roma-Aggiornamento” salvo poi cambiarlo nel giro di pochi minuti con un altro comunicato con il titolo “Ciclo Metropolitana Saronnese Cms e… via Roma”? Il comunicato del Comune parla del blocco della sovrintendenza alla ex-Saronno-Seregno, il rendering è invece relativo alla poco giustificata “svolta della seconda giunta di febbraio” … continuiamo a non capire! Ma non ci arrendiamo! Saremo presenti con un banchetto informativo sabato pomeriggio 16 novembre in piazza Libertà-via Roma a Saronno dalle 15 in poi. Per continuare il confronto con gli amici di Saronno”.

05112019

5 Commenti

  1. Bravi “Salva via Roma”

    sul fatto che l’ Amministrazione si confronti la vedo dura….

  2. ….
    un fazzoletto verde
    non è un fazzoletto di verde
    …..
    meglio un albero che “grida e scalcia”
    di una “amministrazione” che taglia alberi in silenzio
    …..
    a Saronno gli alberi sono pochi e il cemento e troppo..

Comments are closed.