SARONNO / GERENZANO – Truffatori in azione nella zona dei centri commerciali fra Saronno e Gerenzano: sono stati pizzicati dai carabinieri, nel pomeriggio dell’altro giorno, tre giovani romeni che si spacciavano per volontari intenti a fare una raccolta benefica “per costruire un centro per bambini poveri”. Diverse persone ci erano cascate, quando sono stati perquisiti, sono stati trovati in possesso di 400 euro in contante, che sono stati sequestrati.

La ragazza del gruppo, 22 anni, si spacciava per sordomuta, per rendere ancora più convincente il racconto degli amici e connazionali, di 22 e 23 anni, che dicevano di essere impegnati nella colletta benefica e mostravano pure un confuso volantino nel quale si diceva che erano volontari pro disabili con tanto di certificazione “regionale”. Ovviamente, tutto falso: i giovani stranieri – in Italia senza fissa dimora ed occupazione ma tutti già conosciuti alla legge – sono stati denunciati a piede libero per concorso in truffa aggravata.

(foto archivio)

14112019

3 Commenti

Comments are closed.