CISLAGO – I carabinieri del comando di Turate hanno eseguito un fermo nei confronti di due marocchini, di 27 e 18 anni, irregolari ed in Italia senza fissa dimora, responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti. Il tutto trae origine dalle investigazioni svolte in conseguenza di accertati episodi di spaccio di sostanze stupefacenti nell’area boschiva di Cislago. Le approfondite indagini condotte dai carabinieri hanno consentito di raccogliere elementi di colpevolezza a carico dei nordafricani, in ordine a numerosi episodi verificatisi in tale area boschiva, nel periodo compreso nei mesi di ottobre e novembre. Ci sono stati anche pedinamenti e l’acquisizione di tabulati telefonici, e sono state raccolte le testimonianze di loro clienti. Nei confronti dei quali sono state anche sequestrate alcune dosi di hashisc, cocaina ed eroina.

I due marocchini sono stati fermati prima che salissero a bordo dell’autovettura a loro in uso, sulla strada Sp 21 nelle adiacenze della zona boschiva. L’intervento in massa dei militari ha fatto sì che i soggetti non avessero vie di fuga; sono stati bloccati e trasferiti nel carcere di Como.

14112019

1 commento

Comments are closed.