SARONNO – Grande festa all’Auditorium “Aldo Moro” ieri pomeriggio alla presenza del sindaco Alessandro Fagioli, di don Giorgio e della dirigente scolastica Edina Furlan per la presentazione del lavoro realizzato dagli alunni delle classi terze e quarte dello scorso anno scolastico dei plessi della scuola primaria “Vittorino da Feltre” e “San Giovanni Bosco” dell’IC “Aldo Moro” di Saronno nell’ambito del progetto sostenuto da Anna Clerici e reso possibile grazie alla preziosa collaborazione e guida dell’artista Antonio De Blasi.

Dando spazio alla propria creatività e fantasia, gli alunni hanno riprodotto quella stupefacente e vertiginosa raffigurazione degli angeli musicanti realizzati dall’artista rinascimentale Gaudenzio Ferrari per la cupola del Santuario della Madonna dei Miracoli di Saronno, vero e proprio simbolo e fulcro della città nonché scrigno di ragguardevoli tesori artistici. Come ha voluto sottolineare la dirigente scolastica, Edina Furlan, “questa occasione rappresenta il forte legame di collaborazione tra l’IC Aldo Moro e le famiglie , anche attraverso i comitati dei genitori oggi rappresentati da Clerici. L’iniziativa ha permesso agli alunni coinvolti non solo di esprimere la propria creatività nel restituirci quel vortice di angeli attraverso il loro sguardo, ma anche di avvicinarsi all’arte e all’importante patrimonio artistico e culturale del territorio in cui vivono”. Come ha rimarcato il Sindaco Fagioli, che con la sua presenza ha inteso sottolineare l’importanza della promozione della conoscenza della città, “conoscere il nostro patrimonio artistico e la realtà in cui viviamo si rivela quanto mai decisivo per rendere i nostri figli degni e consapevoli cittadini di domani”.

Anna Clerici e l’artista Antonio De Blasi hanno illustrato alla platea di genitori e alunni l’idea di base del progetto e tutte le sue complesse, ma stimolanti fasi, nonché l’immenso sforzo profuso per la sua realizzazione culminata con la donazione di due grandi tele , una per ogni plesso, frutto del lavoro dei bambini e dell’artista il cui splendido angelo rappresenta il fulcro dell’opera.
Le opere saranno visibili nei plessi delle scuole primarie Vittorino da Feltre e San Giovanni Bosco e, successivamente, saranno date in prestito al Santuario della città di Saronno per essere visibili a tutti coloro che lo vorranno.

15112019

2 Commenti

Comments are closed.