SARONNO – CARONNO PERTUSELLA – ORIGGIO Ci sono anche 8 aziende del Saronnese tra quelle che nel Varesotto hanno aderito al progetto Workplace Health Promotion, che chiama a raccolta le aziende che promuovono tra i propri dipendenti stili di vita più sani.

Per l’anno 2019 sono stati 56 i premiati che hanno ricevuto il riconoscimento di “Luogo di lavoro che promuove salute”, consegnato ai rappresentanti delle organizzazioni che hanno partecipato alla premiazione, svoltasi nell’Aula Magna dell’Università degli Studi dell’Insubria di Varese.

La Rete WHP Lombardia, sempre più diffusa sul territorio, realizza un Programma Regionale di promozione della salute, per prevenire le malattie cronico degenerative dovute a stili di vita non salutari. Il Programma ha preso avvio nel 2013 con la firma di un’intesa operativa tra l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, ATS Insubria e i responsabili dei Dipartimenti Salute e Sicurezza di Cgil, Cisl e Uil e coinvolge imprese e luoghi di lavoro del territorio in “buone pratiche”, ossia azioni efficaci e validate, per modificare i comportamenti e migliorare le abitudini di vita alimentari, in relazione all’attività fisica, alla lotta al fumo e alle dipendenze in genere, alla conciliazione vita e lavoro, mobilità sostenibile e sicurezza stradale.
“Interessante vedere tante imprese impegnate in un’attività, completamente su base volontaria, a favore del benessere dei propri dipendenti. Un impegno che va ben oltre gli obblighi di legge relativi alla salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro, portato avanti con grande entusiasmo anche dalla stessa Unione Industriali e da Univa Servizi, che ormai da 6 anni mettono in pratica una serie di buone prassi toccando tutte le 6 aree del Progetto: alimentazione sana, stile di vita attivo, ambiente di lavoro libero dal fumo e opportunità per smettere di fumare, contrasto alla dipendenza da alcool e sostanze, promozione della sicurezza stradale e mobilità sostenibile, miglioramento del benessere personale e sociale”, ha dichiarato Roberto Grassi, Presidente dell’Unione Industriali varesina e Amministratore Delegato dell’Alfredo Grassi Spa, una delle aziende premiate.

“Come ATS siamo molto soddisfatti dei progressi fatti con il Programma Whp che sta coinvolgendo tanti luoghi di lavoro con competenze e specificità molto variegate: quest’anno abbiamo raggiunto 100 iscrizioni. La crescita delle aziende partecipanti in ambito di promozione della salute è notevole e il gradimento dei lavoratori, che sono i veri destinatari degli interventi è molto alto. Siamo l’unica Ats in Lombardia che ha previsto anche un riconoscimento specifico per i Medici Competenti che hanno attivamente collaborato alla riuscita del programma: sono 8 i Medici che hanno ottenuto il Riconoscimento. Il nostro impegno è di allargare sempre di più la platea dei partecipanti e di trovare soluzioni modulabili per tutte le realtà imprenditoriali e in particolare per le piccole imprese” dichiara il dott. Raffaele Pacchetti Responsabile del Programma Whp per Ats Insubria.Per la prima volta è stato conferito il riconoscimento ai medici competenti che hanno collaborato per promuovere salute nei luoghi di lavoro.

Sono state premiate per il loro impegno a promuovere salute negli ambienti di lavoro le seguenti realtà del Saronnese: la Novartis (Origgio), Sandoz (Origgio), Coping e Eurojersey (Caronno Pertusella), Unione degli industriali della provincia di Varese (Saronno), Fimi (Saronno), Ospedale di Saronno e sede saronnese dell’Inail.

30112019

1 commento

Comments are closed.