SARONNO – Il murales di piazza dei Mercanti non sarà rifatto. L’annuncio è arrivato dal sindaco Alessandro Fagioli intervistato da Radiorizzonti. Il riferimento va al graffito sulla mobilità sostenibile realizzato nella storica piazza del mercato coperto da una scritta degli anarchici e che inizialmente l’Amministrazione aveva annunciato di voler rifare.

“E’ una sorta di sfida all’Amministrazione. A me di continuare a spendere i soldi dei cittadini per abbellire la città che poi viene deturpata non va. Per ora quindi lo lasciamo lì così. Gli daremo una sistemata ma non è che possiamo ri-ingaggiare ogni volta l’artista. Ha dei costi a sostenere oltre al suo compenso. Non possiamo ogni volta spendere in questo senso”.

E riprende: “Abbiamo visto, anche negli anni, che un ’bout di bianco sui muri con i graffiti è utile perchè una volta ripuliti non vengono subito riscritti. Magari passano 6 mesi o un anno. Così abbiamo riqualificato la piazza ed abbiamo chiamato un artista. Speravamo che in questo modo nessuno andasse a deturparla. Non bisogna dimenticare che non sono stati banali graffiti, Anna ti amo o viva l’Inter abbasso qualcun’altro, sono graffiti di tipo politico contro una scelta dell’Amministrazione.

C’è qualcuno che reputa che quel pezzo di città sia quasi una proprietà privata di un gruppo soltanto. Le piazze sono di tutti i saronnesi e quindi devono essere a disposizione di tutti i cittadini. Tra le contestazione quella che sia stato io a farlo diventare un parcheggio. Piazza dei Mercanti era già un parcheggio, l’abbiamo solo riqualificato la fruizione è esattamente la stessa”.

02122019

20 Commenti

  1. Concordo con la scelta. Se dovessero sporcarla si cancella con vernice grigia.. quando qualcuno dei capi di quegli anarchici verrà arrestato finalmente tutto questo casino finirà; calcolate che il 95% dei telos non sono di Saronno, vengono indirizzati solo per attacchi contro le amministrazioni avverse a loro. E menomazione che sono anarchici! Sono ultrapolitici

  2. Fa benissimo il sindaco, bisogna però perseguire ancora di più i vandali dei centri sociali, come l’ultima volta, bisogna andare subito a bloccare i loro non autorizzati raduni.

  3. La piazza è bellissima adesso! Sono felice che il sindaco vuole tenerla presidiata e che allontani chi la continua ad imbrattare e rovinare.

  4. Questi finti paladini della giustizia sinistroidi, finti anarchici, hnnno raggiutno il loto scopo.
    Assenza di regole, caos ma soprattutto zero rispetto per gli altri.
    Non ci vedo niente di buono, niente di positivo, di giusto (parlano tanto di giustizia ma sfugge loro il significato) rovinare un’opera d’arte.
    Se qualcuno non vole chiamarla arte, lo si chiami murales, disegno.
    Comunque non lo scempio che hanno nuovamente compiuto a danno della collettività

  5. Che la fruizione sia sempre la stessa è falso; se un’area di sosta da gratuita diventa a pagamento ovviamente cambia anche la fruizione. Non dico che sia sbagliato metterla a pagamento, ma negare l’evidenza mi sembra un ’bout troppo. Va beh che dai leghisti siamo abituati a sentirne di tutti i colori, però non esageriamo.

    • Un’area adibita a parcheggio e mercato il mercoledì rimane un area adibita al parcheggio e al mercato il mercoledì. La fruizione è la stessa, l’italiano non è un opinione. Saluti 👋🏻

      • Quindi se da domani le dicono di andare a lavorare, ma senza prendere lo stipendio, per lei non cambia nulla … in effetti è sempre un posto di lavoro, l’italiano non è un’opinione … ma la matematica mi pare di sì.

  6. L’errore è stato togliere i murales la prima volta. Spendere soldi nel fare un murales in una piazza che storicamente è stata lasciata libera ai graffitari, e che non aveva nessun senso riqualificare (se non nel manto).

    • Perché una piazza degradata doveva rimanere tale? Bisogna elogiare questa amministrazione per aver finalmente riqualificato l’area e sono felice che la vuole anche mantenere in buono stato lontano dagli inbrattatori!

  7. Telos sono diventati piu fascisti dei fascisti: antidemocratici all’ennesima potenza. Ero telosino: prima si occupavano luoghi abbandonati e venivano riqualificati e abbelliti. Ora un branco di teppistelli finti anarchici. Gamberi…? Non piu….forse solo perche siete regrediti…Fenici? Vedete di rinascere, ma old generation.

  8. “NEMMENO” è l’unico ad aver inteso il nocciolo della questione. Fortuna che qualcuno di sveglio ancora esiste.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.