Home Cronaca Siringhe sporche e un flacone di metadone sequestrati nella zona boschiva

Siringhe sporche e un flacone di metadone sequestrati nella zona boschiva

347
0

LIMBIATE – C’erano siringhe e fazzolletti sporchi di sangue, oltre ad un flacone di metadone chiuso dentro alla carta stagnola, all’interno del sacchetto sequestrato ieri dalla polizia locale limbiatese nella zona del Parco delle Groane.

Nel primo pomeriggio di ieri 3 dicembre, una pattuglia dei vigili di Limbiate stava svolgendo attività di contrasto allo spaccio nella zona di Città Satellite quando, poco dopo le 14, notava una Chevrolet parcheggiata in via Lombra, al lato della carreggiata. Il conducente, poi identificato, era all’interno della vettura e stava ricevendo un sacchetto da un uomo che usciva frettolosamente dalla zona boschiva. Riposto il sacchetto nel bagagliaio, il ragazzo originario del Maghreb riprendeva la marcia e, poco più avanti, veniva fermato per un controllo dagli agenti, che procedevano all’ispezione del veicolo.

Durante quest’attività, gli agenti trovavano la borsa di stoffa contenente siringhe e fazzoletti sporchi di sangue, oltre ad un flacone di metadone chiuso con della carta stagnola bruciata. Sequestrati gli oggetti, al conducente della Chevrolet veniva ritirata la patente di guida, con conseguente avvio del procedimento amministrativo, e il comando provvedeva a segnalarlo alla Prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti per uso personale.

 

04122019