Gianfranco Librandi si fa il rap contro i populisti e lo lancia su Youtube

659
4

SARONNO – Gianfranco Librandi lo dice anche in musica: “Sono Gianfranco, ho fatto il militare e non mi faccio fregare! Rap antipopulista!” E’ proprio questo il rap lanciato sul web, tramite il canale Youtube dell’onorevole saronnese, ed esponente e co-fondatore di Italia viva con Matteo Renzi.

A Librandi non è mai piaciuta la politica leghista e populista, ed ora dunque l’ha messo anche in musica, con una canzone che – c’è da giurarlo – non mancherà di suscitare curiosità. Si sorride ma non mancano i contenuti politici perchè tra l’altro Librandi lancia qualche frecciatina al presidente ungherese Orban, ai “nostalgici” e assicura: “Non vendo demagogia e falsità”. Video dunque nel segno del rap che piace soprattutto ai giovani e nel quale a Librandi spunta sulla testa, ad un certo punto, anche un cappello da alpino. E d’altra parla il rappresentante di Saronno alla Camera dei deputati ha abituato i suoi sostenitori, ed anche i suoi detrattori, ad un linguaggio sempre molto diretto.

11122019

4 Commenti

  1. FANTASTICO !
    ora Maria Chiara deve emularlo sorridente come sempre
    sicuramente terremotati e operai dell’ILVA, WIRPOOL e ALITALIA possono finalmente rilassarsi e fare un bel coretto con l’Onorevole
    a Bruxelles poi Bella Ciao è superata !
    e la sinistra saronnese TACE come sempre quando si tratta dell’Onorevole saronnese

  2. Il signor Librandi non se la prenda se lo uso come “pretesto” per parlare di musica… ma come diceva il noto presentatore di una trasmissione radiofonica “settimana fondamentale ….(qui nel saronnese)”.
    Prima il “maestron” che cita Ceriano ora questo “siparietto” e poi oggi (12 dicembre) compirebbe 50 anni il “mitico” Capolinea e allora perché ho spesso usato come finale di alcuni miei interventi “Capolinea!” mi è sembrato giusto (metaforicamente), anche perché spesso con garbo sollecitato, scendere dal tram 19, giusto al capolinea, sarà un po di suggestione ma in mezzo alla nebbia dei Navigli già incomincio a sentire una musica diversa da quella che si suona a Saronno.
    Certo non è da tutti saper suonare ma capire la differenza tra “rumore” e “musica” non è poi così difficile.
    Quindi dico “ cambiate musica”…….
    e adesso è giusto che mi faccia da parte, il mio “lavoro” l’ho fatto, tocca a chi si candida far rinascere Saronno, per me è il momento di prendere una vacanza
    Auguri
    Paolo Enrico Colombo

Comments are closed.