LIMBIATE – Con grande curiosità e tanti quesiti i residenti del quartiere San Francesco hanno accolto lunedì pomeriggio le ruspe sull’area di via Torino dove sorgerà la nuova scuola Anna Frank.
Parecchi mesi di fermo cantiere avevano provocato malumori tra i membri del comitato nuova Scuola Anna Frank, costituitosi per monitorare da vicino l’avanzamento dei lavori, che, in un primo tempo, avrebbero dovuto concludersi sei mesi fa, per poter aprire la scuola del quartiere con l’anno scolastico 2019/2020.
Il ritrovamento di idrocarburi nel terreno sotto alla palestra e al centro dell’area ha purtroppo impedito al comune e alla ditta che sta eseguendo l’importante opera di abbattimento e ricostruzione di mantenere il cronoprogramma iniziale. La priorità è stata, infatti, data all’intervento di bonifica e alle conseguenti verifiche, che hanno richiesto un costo aggiuntivo di circa 350 mila euro e tanti mesi di fermo cantiere.
Ora i mezzi hanno ripreso a lavorare: prima si scaverà per le fondamenta e poi si potrà realizzare finalmente il nuovo plesso, atteso dalle famiglie del quartiere San Francesco che, da tre anni ormai, sono costrette a far fare i pendolari ai propri figli, spostati con un pullman in altre scuole del centro e di Mombello.
12122019