Coro scout
Coro scout natale
Tra gli appuntamenti per il Natale, il gruppo Agesci di Saronno ha fissato il proprio momento culmine con la messa vigiliare del 24 dicembre alle ore 19 nella chiesa di San Francesco.
Oltre all’animazione della celebrazione con canti, letture e preghiere curati dai diversi reparti scout saronnesi, all’uscita dalla celebrazione i ragazzi più grandi prepareranno un momento conviviale a base di the caldo, pandoro e panettone per festeggiare insieme.
C’è però un appello che i capi rivolgono a chi sarà presente: ricordarsi di portare una candela o una lanterna. Nessun mistero, ma un gesto che è entrato ormai pienamente tra le tradizioni: custodire la luce della pace di Betlemme e portarla nelle proprie case.
E’ dal 1986 che dall’Austria si è diffusa l’iniziativa internazionale di prendere una fiamma dalla lampada che arde nella grotta della Basilica della Natività di Betlemme, dove è nato Gesù, e diffonderla in tutti i paesi europei. La particolarità di quella lampada è di essere accesa ininterrottamente da secoli e l’olio che la alimenta è frutto di donazioni derivanti da tutte le nazioni. Il fuoco porta in sè un messaggio di pace e fratellanza universali nel solco del cristianesimo: portare la luce di Betlemme in Europa è diffondere il messaggio di pace universale che è la nascita di Gesù. L’appello dei capi scout è proprio che ciascuno si ricordi di portare l’occorrente per la diffusione della pace.

1 commento

  1. Per me caposcout la messa di Natale e uno dei momenti più emozionanti dell’anno.. di ritorno da tre intensi giorni di campo è bello condividere le esperienze vissute; inoltre viene portato a termine davanti all’altare il percorso di avvento svolto con i nostri ragazzi… è un momento preparato e pensato tra di noi e insieme ai è un modo per renderli partecipi a questo evento e farlo sentire loro,
    Un bel modo di concludere il campo e augurarsi BUON NATALE.

Comments are closed.