SARONNO – Passate le feste natalizie e salutato il 2019, inizia l’anno olimpico di Italia Softball che dopo il lancio del “grido di guerra” nel primo giorno del 2020 con l’hastag ufficiale #HicEtNunc (#hereandnow), guarda già al primo impegno ufficiale che la vedrà impegnata nella Australia Pacific Cup (30 gennaio-2 febbraio) al Blacktown International Sportspark di Sydney. Ed è già tempo di scelte per il manager azzurro Enrico Obletter che ha diramato l’elenco delle atlete, 20, che formeranno il roster impegnato in terra Aussie. Ad integrare lo zoccolo duro che si è guadagnato la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020, alcune novità.

L’elenco completo delle 20 convocate: Lisa Anna Birocci
(Saronno), Ilaria Cacciamani, Emily Carosone, Elisa Cecchetti, Greta Cecchetti, Lara Cecchetti, Sarah Beth Edwards, Andrea Filler, Marta Gasparotto, Andrea Howard, Giulia Metaxia Koutsoyanopulos, Alexia Lacatena, Giulia Longhi (Saronno), Fabrizia Marrone (Saronno), Alice Nicolini (Saronno), Erika Piancastelli, Beatrice Ricchi, Alessandra Rotondo (Saronno), Melanie Sheldon (Rheavendors Caronno), Laura Vigna.

In Australia a coadiuvare la guida tecnica azzurra ci saranno i coach Federico Pizzolini e Giovanna Palermi e lo staff medico formato dal dottore Gaetano Schiavottiello e dai fisioterapisti Ulises Hernandez ed Elio Paolini. Per l’Italia il torneo inizierà alle ore 16 locali (le 6 italiane) di giovedì 30 gennaio contro il Messico, altra nazionale che sarà presente a Tokyo, con un immediato doubleheader che la vedrà scendere di nuovo in campo alle 19.30 contro la seconda squadra australiana, la Travelodge Aussie Spirit. Venerdì sarà poi la volta della sfida al Giappone (ore 13.30 locali) e dell’incrocio con la Nuova Zelanda (alle 18.30). Per le azzurre il girone all’italiana si concluderà sabato 1 febbraio con le partite contro Cina Taipei (alle 11 locali) e Australia (alle 16). L’ultimo giorno del torneo sarà invece dedicato alle finali per decidere la classifica della Australia Pacific Cup.

02012020