SOLARO – E’ stato protagonista di un lungo servizio della trasmissione “Pomeriggio Cinque” il caso dei due fratelli solaresi che vivono in un appartamento in condizioni igienico e sanitarie davvero precarie.

A spiegare la situazione la conduttrice Barbara D’Urso partita dal messaggio whatsapp invitato da una vicina di casa in cui sono stati illustrate le condizioni dell’appartamento e le difficoltà in cui versano i due fratelli “che hanno solo un pasto al giorno dal Comune. Uno per due”.

Il servizio realizzato da Ilaria Dalle Palle continuano mostrando i locali dell’appartamento con incrostazioni in bagno e in cucina, muri pieni di muffa, senza riscaldamento e resti di cibo abbandonati un ’bout ovunque. Non manca un’intervista ai due fratelli, prima Franca poi Martino, e ai vicini di casa che fanno i conti con il cattivo odore che arriva dall’appartamento, coi topi ma anche con “l’orgoglio dei fratelli che impedisce loro di chiedere aiuto”.

Su input di Barbara D’Urso l’inviata resterà a Solaro per intervistare il sindaco e cercare di convincere i due fratelli ad accettare l’aiuti coordinati dalla trasmissione.

(foto: alcuni momenti del servizio)

17012020

19 Commenti

  1. Vergognosamente abbandonati.
    Diamo un tetto e pasti caldi a persone sconosciute appena arrivate, che scappano da non si sa che cosa e lasciamo morire di stenti persone italiane.
    Abominevole!

  2. Questa è la dimostrazione l’inadeguatezza delle ultime 2 giunte comunali permettono di occupare una palazzina a dei delinquenti e si dimenticano di aiutare le persone più bisognose.

    • Anche per la palazzina di San Pietro andrebbe chiamata la tv… le Iene o la D’Urso.
      A mali estremi…

  3. Se alcuni cittadini residenti di Solaro hanno sentito la necessità di chiamare un programma televisivo è perché forse si sono sentiti inascoltati le decine di volte che sono andati in comune.

    Dopo è troppo facile dire che la colpa è dei giornalisti.

  4. Scommettiamo che farà più la tv con due servizi in due puntate che anni di aiuti e tentativi di assistenza sociale?

    Alla fine ringrazieranno dal municipio. Forse.

Comments are closed.