SARONNESE – “Al circo gli animali non si divertono!” Presa di posizione di Cento per cento animalisti dopo che il circo si è posizionato proprio alle porte del Saronnese, in territorio della vicina Lainate.

“Già passare una vita in gabbia, isolati, senza aver mai neppure visto il proprio habitat naturale, è un condanna terribile. Poi ci sono gli spostamenti interminabili, la sofferenza dovuta a un clima contrario alle loro caratteristiche – ricordano gli animalisti – C’è il condizionamento fatto per spezzare la volontà dell’animale, e poi l’addestramento per imparare “esercizi” assurdi. Infine l’esibizione, tra luci musiche e rumori, davanti alla platea. La vita di un animale del circo è fatta di noia, dolore, depressione. E complici e colpevoli sono le persone insensibili che sostengono questa barbarie pagando il biglietto dello spettacolo, e, peggio, ci portano i bambini. I circensi con animali ricevono inoltre contributi statali, presi dalle tasche dei cittadini”.

Proseguono da Cento per cento animalisti: “A Lainate, in via Rho, è attendato il circo Kino, che detiene molti animali di varie specie. Invitiamo il sindaco Andrea Tagliaferro ad effettuare i dovuti controlli e i cittadini di Lainate e non solo, a disertare questi spettacoli anacronistici e diseducativi per i bambini”.

(foto archivio: un circo nel Saronnese)

18012020

8 Commenti

  1. Possibile che i genitori non capiscono che gli animali rinchiusi nei tendoni soffrono? Ma ci vuole tanto?

    • Andate a pulire le vostre città di spacco di droga e prostituzione siete ormai fuori. Moda

  2. Andate a pulire le vostre città di spacco di droga e prostituzione siete ormai fuori. Moda

  3. quante cazzate i problemi sono altri specialmente dietro al mondo del “animalismo militante”…

Comments are closed.