SARONNO – E’ stata il vicesindaco Pier Angela Vanzulli a dare il benvenuto, a nome dell’Amministrazione comunale di Saronno, ai partecipanti del primo appuntato in Villa Gianetti della rassegna “Note in Villa” che si è tenuto ieri sera.

“L’arte , in tutte le sue forme – ha spiegato Vanzulli – è una medicina per l’anima e per la mente. Sia che si sostanzi in musica, parole, in movimento o in staticità, ogni mezzo utilizzato per trasmettere una parte di sé, un messaggio, una protesta, un disagio o l’amore, in tutte le sue forme, è un regalo che si trasforma in benefico unguento per le molte vite fatte di tanto, a volte troppo, silenzio emozionale”.

Ed ha concluso: “Un grazie va all’associazione Must che ha dato sostanza alla serata con Luca Longoni al piano, Marilena Montarone al basso, Gianluca Fiorentino alla batteria ed anche a Nausicaa Magrini. L’interprete, che oltre ad avere un nome evocativo ha saputo così superbamente interpretare dei pezzi di storia della canzone italiana passando da Gino Paoli a Vasco Rossi con il bis della stupenda Sally. Dopo momenti che hanno fatto divertire, riflettere e che hanno anche fatto riaffiorare dei ricordi, non si può dire che un grazie”.

25012020