Home Politica Indelicato: “C’è sequestro e sequestro…”

Indelicato: “C’è sequestro e sequestro…”

242
10

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota del consigliere comunale Alfonso Indelicato dal titolo “C’è sequestro e sequestro: le navi ong ferme in mezzo al mare”.

Dunque sono due le modalità in cui gli immigrati africani posso essere sequestrati sulle navi al largo delle nostre coste. La differenza non consiste nel tipo di nave (corvetta, cacciatorpediniere, portaerei, transatlantico, peschereccio, paranza …), né sul trattamento dei profughi a bordo. Le ONG forniscono sempre, più o meno, gli stessi servizi: medici per le ferite del corpo, psicologi per quelli della psiche, mediatori linguistici per comprendere le loro esigenze, avvocati per difenderli da quelle autorità cattive che vorrebbero sapere come si chiamano, da dove vengono, e osano nutrire dubbi sul loro essere profughi di guerra, perseguitati politici o altro del genere.
No, le vere varianti del sequestro sono soltanto due: tutto dipende da chi sta al governo e dal fatto che ci siano o meno elezioni in corso.

Se al Governo, e possibilmente al Ministero del’interno, siede l’Orco-cattivo-Salvini, allora devono essere sbarcati quanto prima, allora pm e giudici competenti si scatenano, allora le capitanesse delle navi che speronano le nostre imbarcazioni militari diventano eroine, allora la stampa tuona contro l’imbarbarimento dei tempi, allora la Chiesa zanotelliana si mobilita.

Se al Governo non c’è Salvini, i profughi possono rimanersene a bagnomaria in mezzo al mare, pm e giudici sbrigano l’ordinario (quei casi di pizzo e quei banali ammazzamenti che non fanno notizia), le capitanesse stanno a casa a cucinare le torte, la stampa è consenziente, la Chiesa zanotelliana silente.

Come dicevo, la stessa disparità di trattamento si verifica, anzi si accentua, in occasione di elezioni.

Nella presente tornata elettorale calabrese e soprattutto romagnola, paventandosi per la Sinistra governativa un vero disastro, bisogna rinviare il lavoro sporco a dopo i risultati, per non contrariare l’elettorato in fuga. E allora, così come non si è voluto consegnare Salvini ai giudici prima del voto, con lo stesso fine si procrastina al dopo elezioni lo spettacolo dello sbarco, con annessi e interessati addetti ai lavori.

Resta da vedere se quest’uso strumentale di persone e cose avrà il risultato che le Sinistre unite auspicano. Lo sapremo fra poco.

10 Commenti

  1. La differenza sta che nel primo caso erano settimane, condite da tracotanza al furore. Nel secondo caso si gestisce in pochi giorni.
    E nel secondo caso l`80% dei salvati va in altri paesi Ue.
    Si il promo faceva l`orco cattivo piu` che altro per appagare il follower, la seconda sembra lavorare, nei modi consoni ad un Ministro della Repubblica Italina.

  2. Bravo, ormai in questo disgraziato Paese non esiste più il diritto n’è l’applicazione delle leggi .Si applicano le leggi seguendo il desiderio del proprio partito.Siamo alla fine della Nostra società.

  3. Se dovrò sobbarcarmi il lavoro di leggere e risponde alle note del signor Indelicato fino a giugno sarà certamente un bel divertimento.
    ………….
    riporto nel virgolettato la frase del signor Indelicato subito dopo le mie considerazioni
    “No, le vere varianti del sequestro sono soltanto due: tutto dipende da chi sta al governo e dal fatto che ci siano o meno elezioni in corso.”
    Un pensiero stup..endo.
    A fare propaganda e ad accusare o peggio ridicolarizzare chi non la pensa come Voi mi sembra che sono anni che capita che siate al governo o no.
    “Se al Governo ….. “
    Indelicato le elezioni si avvicinano vedremo tutte queste sue esternazioni
    a cosa mirano. A un posto al sole in compagnia di quelli che andandosene ha giudicato incapaci?
    “…… Lo sapremo fra poco.”
    La democrazia è una persona un voto quindi può anche capitare che vinca chi reputo non idoneo a governare.
    Dovesse succeder e a Saronno è successo
    come diceva un amico
    Io “non mi vendo e non mi arrendo”

  4. Giovanni

    Parli di salvini? Che vorrebbe il diritto Parlamentare a suo uso e consumo ecc.
    Quello che si e` infilato in ogni divisa, ma gli straordinari non erano pagati dal 2018.
    E ci ha dovuto pensare questo Ministro, compresi i fondi per gli avanzamenti delle carriere che erano ferme.

  5. La Legge è uguale per tutti, per i nemici si applica, per gli amici si interpreta !

    • Questo è il commento solito di chi viene considerato colpevole, ma lo stesso di solito commente se lo assolvono con un “la verità ha trionfato”

  6. Sig. Indelicato la ringrazio per “la gufata”. Bonaccini pare vince certo!
    Colgo l’occasione per segnalarle la solita propensione per la tracotanza e per la “balla facile” dell’ex Ministro. Venerdi lo stesso commentava “io in Emilia non vinco stravinco! siamo avanti di 10 punti” cosa che nessun sondaggio ha mai evidenziato negli ultimi giorni della campagna elettorale.

Comments are closed.