LIMBIATE – Non ha dimenticato il comune di Limbiate di rendere omaggio alla Giornata della Memoria attraverso iniziative che hanno coinvolto le scuole.

Ed è stato con grande attenzione che venerdì mattina gli studenti hanno ascoltato la testimonianza di Fabio Lopez, figlio di un ebreo scampato allo sterminio nazifascista, che ha raccontato storie di deportati, storie di orrori e sofferenze che non possono non scuotere le coscienze: tra queste storie anche quella di Elda Levi Gutemberg, giovane donna ebrea, rinchiusa nell’ospedale di Mombello e successivamente imbarcata su uno dei treni diretti nei campi di concentramento tedesco. Elda però in Germania non ci è mai arrivata: è morta, infatti, a causa di sevizie e violenze, a Bolzano e a lei l’amministrazione limbiatese ha dedicato la pietra d’inciampo posizionata sul piazzale del municipio.

Nella mattinata di oggi 27 gennaio, invece, i ragazzi delle terze medie cittadine (Da Vinci, Gramsci e F.lli Cervi) e gli studenti della scuola di agraria hanno assistito alla proiezione del film “un sacchetto di biglie” a teatro. “E’ fondamentale per noi – spiega l’assessore Agata Dalò – coinvolgere i ragazzi nell’opera di divulgazione della storia, per tramandare il ricordo di pagine nere della storia italiana ed europea e scongiurare il pericolo di repliche”.

27012020