SARONNO – Sono una trentina i ciclisti che domenica pomeriggio hanno partecipato alla Pedalata della Memoria organizzata da Fiab con Anpi, Aned, Società Storica Saronnese e Isola che non c’é domenica pomeriggio.

La seconda edizione dell’iniziativa è partita alle 14,30 in piazza Libertà. Prima tappa la sosta in via Caronni 2 alla pietra d’inciampo posata in memoria di Luigi Caronni, deportato e morto a Mauthausen. Poi verso via Ramazzotti 12, dove c’è la pietra di inciampo in memoria di Pietro Bastanzetti deportato e morto a Mauthausen-Gusen.

Sosta successiva nel Parco delle Groane per la visita al “Bosco dei Giusti”, Centro Visite del Parco, Solaro. Ritorno al Salone Acli, vicolo Santa Marta Saronno, con la visita guidata alla mostra “Volti del lager”, ritratti eseguiti nel 1944 a Fossoli e Bolzano.

“Grazie – commentano gli organizzatori – alla trentina di persone, iscritte Fiab e non, di Saronno e non – anche due di Milano – che hanno partecipato ieri in un bel pomeriggio di sole alla seconda “Pedalata della Memoria”, dalle Pietre d’Inciampo di Saronno al “Bosco dei Giusti” della Polveriera di Solaro e ritorno”.

1 commento

Comments are closed.