SARONNO – Si è tenuto l’altra sera l’evento organizzato per presentare il coordinamento della città di Milano dei Giovani Monarchici, gruppo che ha tra i fondatori il saronnese Simone Balestrini.

“Durante la serata, dopo la relazione del nostro presidente e fondatore Simone Balestrini, si è tenuto tra i numerosi presenti un confronto circa l’attualità politica nazionale e internazionale, sull’Europa, sulla valorizzazione delle nostre bellezze artistiche, sui giovani talenti milanesi e su vicende recenti di Case Reali” fanno presente i Giovani Monarchici. Durante l’appuntamento ci si è soffermati sul progetto “Monarchia 2.0” promosso dai Giovani Monarchici, “che consiste nel promuovere come soluzione e prospettiva per l’Italia del futuro la monarchia, con una strategia e visione diversa dal passato. Occorre rilanciare le istituzione ridando credibilità e dignità. La bellezza in campo istituzionale è la monarchia: riti, tradizioni, residenze, eventi, rappresentanza all’estero. Un prestigio che le monarchie di oggi ci propongono quotidianamente”.

(foto di gruppo dei Giovani Monarchici del coordinamento di Milano con Simone Balestrini)

01022020

10 Commenti

  1. Leggo sull’articolo: “La bellezza in campo istituzionale è la monarchia: riti, tradizioni, residenze, eventi, rappresentanza all’estero”.
    E i tanti problemi della nostra Italia?
    Leggo ancora: “… promuovere come soluzione e prospettiva per l’Italia del futuro la monarchia…”.
    L’articolo 139 della Costituzione recita: “La forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale”. Gradirei conoscere come si pensi di reintrodurre la monarchia.

  2. il loro motto immagino sia “si stava meglio quando si stava peggio”

Comments are closed.