Home Città Telefonia: in arrivo 4 antenne. Opposizione: “Manca un’analisi sulle conseguenze”

Telefonia: in arrivo 4 antenne. Opposizione: “Manca un’analisi sulle conseguenze”

573
18

SARONNO – Avviato l’iter per l’arrivo di 4 nuove antenne per la telefonia in città. La prima approvazione in consiglio comunale è giunta giovedì sera con il passaggio al patrimonio disponibile delle aree in cui saranno collocate le nuove antenne.

A presentare il provvedimento l’assessore al Bilancio e vicesindaco Pier Angela Vanzulli che è partita dallo stato dell’arte. “Al momento il Comune introita 180 mila euro per i 5 punti in cui sono posizionate le antenne collocati in via Don Volpi, Biffi, via Milano, via Stra Madonna e in via Grieg. Negli ultimi tempi sono pervenute offerte per posizionare altre 4 antenne distribuite tra via Stra Madonna e via Grieg”.

Il vicesindaco ha spiegato che le future antenne saranno collocate in zone già interessate da alcuni installazioni dello stesso tipo e ha concluso: “Porteranno in comune delle entrate che sono importanti perchè possono essere usate per coprire le spese correnti”.

Diverse le perplessità sollevate dalla minoranza: molti consiglieri hanno concordato sulla necessità di conoscere l’impatto del raddoppio delle antenne di telefonia in due punti pur periferici della città lamentando l’assenza di informazioni sul fronte degli effetti per i residenti dell’arrivo dei 4 nuovi dispositivo. Il vicesindaco ha replicato che a prescindere dagli introiti economici la salute dei cittadini è ovviamente una priorità e che le antenne sono state collocate in base “all’allegato del 2006 del regolamento edilizio che individua nelle zone dove si possono essere realizzare questo tipo di installazioni”. E conclude: “Una volta effettuata l’installazione, comunque, l’Arpa eseguirà i controlli di rito”.

Una replica che non ha soddisfatto l’opposizione tanto che il punto è stato approvato dalla maggioranza con l’astensione di Alfonso Indelicato, Franco Casali, Francesco Banfi e i consiglieri comunali del Pd.

(foto archivio)

01022020

18 Commenti

  1. Sarebbe interessante sapere se chi vuole le antenne le ha sopra casa sua …. per coerenza dovrebbe farlo

    • e potessi le mettrei nel mi giardino. Informatevi bene e non per sentito dire.Paure assurde legate solo all’ignoranza sull’argomento

      • Io sono informato …. detto questo mi piacerebbe sapere se chi le vuole se le metterebbe sopra la sua di testa … mi sembra tipo armiamoci e partite

  2. Noooo..non sono note le conseguenze sull’uomo!!! Ma chi se ne frega degli introiti!!!

  3. da quando questo sindaco ( sic) si preoccupa della salute dei cittadini? fa tutto sotto banco come per il caso dei rom di via Grandi. Ha trattato con loro tenendp all’oscuro la popolazione di quella zona. Piazza antenne senza avvertire chi ci abita vicino. Per cui pensi bene prima di sentenziare cose a cui nessuno crede piú.

    • Pover om, quando gli altri installavano antenne in ogni parte della città Lei dov’era?. Ci sono delle regole e basta rispettarle.Per quanto mi riguarda io eliminare qualsiasi ripetitore.

  4. Chi è disposto a non usare il cellulare con tutti i social annessi? ……. Però le antenne non le vuole nessuno……. Siamo ipocriti…. Ps cmq antenna sopra a casa e la migliore perché al di sotto si forma cono di ombra e non si hanno effetti….

    • e il celluare sotto antenna non funziona bene. Ms chi ha paura degli effetti, sa di cosa parla?. Ne dubito. La solita Gretinata

      • Ho fatto installazione antenne sia per Wind che per vodafone..ci sono delle regole che riguardano, ad esempio, la potenza di trasmissione, poi sotto antenna, visto che fa lo spiritoso, lei prende segnale non da quella ma da altra nelle vicinanze, primo perche le antenne non sono omnidirezionali,secondo perche anche se “tiltate” ossia inclinate rispetto allo zenit al di sotto delle stesse lei non avrà nessuna irradiazione perche si forma un cono di ombra…….e i gratini sono come i saputelli…..buonasera

        • Concordo con Basta, non si fanno commenti allo sbaraglio su cose estremamente tecniche. Come giustamente hai osservato passiamo il tempo con il cellulare in mano, poi però l’antenna…. delle due l’una. Ed appunto se antenne ecc vengono installati secondo norme, basta pseudo complottismi. Al netto di tutto in Ue abbiamo le norme pi stringenti su tantissime cose.

    • Paradossalmente è così, meglio averla sopra casa, si guadagna con l’affitto e non vieni colpito dalle onde….ma devi stare sempre in casa perché se esci verrai colpito…propongo casa mia per l’installazione.

  5. Prima di entusiasmarsi per gli introiti economici nelle casse comunali occorre effettuare le verifiche tecniche delle frequenze sviluppate che verranno utilizzate, valutando le possibili interferenze che si andranno a creare e il loro condizionamento sul funzionamento dei cancelli elettrici carrai, degli allarmi installati nelle abitazioni e delle strumentazioni tecnologiche esistenti negli uffici. Successivamente andrebbe coinvolta l’Arpa per le verifiche di rito a tutela della salute pubblica.

    • Le frequenze, per il 5g sono le stesse che usavano per tv……ora usano i ch dab60 a 69, poi con il dvbt2 accederanno ad altre sempre televisive, quindi nessuna interferenza che cita lei, cmq arpa si limita a verificare la potenza irragiata che deve essere nei limiti di legge e la distanza dalle scuole sempre stabilita dalla legge, infine solo ora ci si vuol lamentare….fin ora come hanno funzionato i telefonini??????

      • signor Basta
        se vogliamo discutere di tecnologie, nessun problema, quando vuole “basta” che si identifichi.
        Se invece vogliamo discutere della città allora forse è altra cosa
        se qualcuno avesse detto che questi soldi andavano a sostegno di chi era in difficoltà e non per la spesa corrente non ci sarebbe stato niente da ridire
        ma poichè la spesa corrente comprende:
        la 3valli
        la fioriera semovibile
        il consulente del sindaco ( a proposito perchè non far parlare lui)
        e altro

        forse qualche problema c’è!
        Paolo Enrico Colombo

        • Il mio commento è esclusivamente tecnico, non ho citato volutamente il lato economico, in ogni caso non si può contestare dicendo idiozie sulle antenne….. Cmq la spesa corrente, se ben amministrata cmq va bene, fossero usati gli introiti anche solo per rifare gli asfalti dove occorre ben vengano…. Sempre meglio che lasciare ai privati…..

  6. arrivano i tuttologi, quelli che non sanno che l’installazione delle antenne è rigidamente regolata. Nel caso abbiate disfunzioni sul cancello elettrico fate verificare il vostro impianto che magari non è a norma per i disturbi elettromagnetici, e magari neppure per la sicurezza (però vi preoccupate delle antenne)

Comments are closed.