SYDNEY – Alla fine il Giappone non sbaglia e conquista la finale dell’Australia Pacific Cup piegando l’Italia di misura (3-2). Ma le nipponiche hanno dovuto soffrire fino all’ultimo out con le azzurre arrivate ad una sola valida, con corridore in seconda, dal punto del pareggio che, per quanto visto in campo in questa semifinale, avrebbe ampiamente meritato. L’Italia infatti chiude con più valide delle avversarie (7 contro 5) e crea più occasioni (come testimoniano gli 8 corridori lasciati in base) seppur solo nel finale riesce a sfruttarle. Una situazione di pericolo che lo stesso Giappone avverte tanto da richiamare in pedana la partente Fujita per chiudere l’incontro dopo aver provato a farla riposare tirandola via dalla partita dopo 2 riprese.

Nessuno riesce a fermare il Giappone che inanella la sua ottava vittoria di fila e mette nella sua bacheca la Australia Pacific Cup 2020 superando in finale le Travelodge Aussie Spirit con un secco 7-0 che porta alla sospensione per manifesta prima del limite. La squadra nipponica non sbaglia un colpo nella finale con la squadra australiana, piazza le giocate giuste al momento giusto e concede quasi nulla alle avversarie. A condurre la propria squadra verso la vittoria, caso mai ci fossero dei dubbi, la lanciatrice Yamato Fujita che concede solo 3 valide, nessuna extrabase. La Australia Pacific Cup si chiude così con la seguente classifica: 1. Giappone, 2. Travelodge Aussie Spirit, 3. Messico, 4. Italia, 5. Australia, 6. Cina Taipei, 7. Nuova Zelanda.

L’elenco completo delle 20 convocate dell’Italia: Lisa Anna Birocci (Saronno), Ilaria Cacciamani, Emily Carosone, Elisa Cecchetti, Greta Cecchetti, Lara Cecchetti, Sarah Beth Edwards, Andrea Filler, Marta Gasparotto, Andrea Howard, Giulia Metaxia Koutsoyanopulos, Alexia Lacatena, Giulia Longhi (Saronno), Fabrizia Marrone (Saronno), Alice Nicolini (Saronno), Erika Piancastelli, Beatrice Ricchi,Alessandra Rotondo (Saronno), Melanie Sheldon (Rheavendors Caronno), Laura Vigna.

(foto EzR/NADOC: la saronnese Alice Nicolini lancia in semifinale contro il Giappone)

02022020