SARONNO – Sicurezza in ospedale, accordo con i City angels: questa mattina alla sede dell’Asst Valle Olona a Busto Arsizio la presentazione del progetto con i City Angels, che riguarda oltre all’ospedale bustocco, anche quelli di Saronno e Gallarate.

La direzione dell’Asst Valle Olona, consapevole che il problema delle aggressioni in Pronto soccorso non può essere ignorato ma al contrario sollecita azioni urgenti di tutela, torna ad avvalersi della professionalità dei City Angels (i volontari di strada d’emergenza, che si occupano di solidarietà e sicurezza) per l’organizzazione di corsi di autoprotezione. Esattamente si chiamano corsi di “Wilding”, termine creato da Mario Furlan, fondatore dell’associazione di volontariato. Il Wilding è autodifesa e autoprotezione semplice perché istintiva. Non richiede prestanza fisica o abilità tipiche delle arti marziali, da cui però attinge, prendendone spunto ma semplificandole. Un primo corso di Wilding era già stato rivolto, lo scorso anno, al personale del pronto soccorso dell’ospedale di Gallarate. Un successivo corso di re-training (aggiornamento) per lo stesso personale verrà effettuato a maggio e ottobre 2020.

Il direttore generale Asst Valle Olona, Eugenio Porfido, ricorda infine che le strutture deputate all’emergenza-urgenza rispondono a questa vocazione: assicurare un soccorso “pronto” a casi di gravità. Patologie e disturbi minori trovano risoluzione grazie ai medici di medicina generale. Occorre infine sensibilizzare l’utenza a utilizzare il Pronto soccorso in modo appropriato e non alternativo ad altro, per esempio il proprio medico curante.

(foto: Andrea Menegotto, master coach City Angels)

05022020