CERIANO LAGHETTO – Non si ferma l’invasione di tossicodipendenti a Ceriano Laghetto, come non si fermano gli interventi di controllo delle forze dell’ordine ed in particolare della polizia locale, che prova ad arginare l’emergenza. Anche ieri i poliziotti hanno fermato ed identificato diverse persone: sono gli acquirenti degli spacciatori che si piazzano nei vicini boschi delle Groane e che utilizzano la linea ferroviaria Saronno-Seregno per spostarsi, che stanno diventando una presenza fissa al capolinea di “Saronno centro”, e che scendono alla stazione di Ceriano-Solaro.

“Grazie alla nostra polizia locale, ancora in prima linea in difesa del nostro paese dalle “risorse” provenienti da S9 e Parco Groane. Stiamo subendo una pressione pazzesca negli ultimi mesi ma non molliamo. Un ringraziamento speciale a cittadini e commercianti sempre sul pezzo con le loro segnalazioni in tempo reale” commenta il vicesindaco cerianese, Dante Cattaneo.

06022020

12 Commenti

  1. provi a parlare con sindaco di Saronno, magari potrebbe intercettarli loro ….. anche se non siete dello stesso partito visto che a Saronno sono rimasti all’indipendenza della Padania

  2. Consiglio a tutti gli abitanti di Ceriano di trasfersi a Solaro la nuova giunta ha risolto tutto in 8 mesi…almeno così dicono

  3. Ma cosa possono fare 2 vigili soli? Purtroppo non sono Catwoman e Superman.
    Ma invece di buttare soldi con pseudo giornali locali perché non si fanno assunzioni di altri vigili?

  4. Con tutta la pubblicita’ che avete fatto a Ceriano, ormai ci sono i viaggi organizzati dai tuor operator ?

  5. Questa stazione è da chiudere, sabato 8/2, tossici che iniettano droga al parco di fianco al comune di Ceriano, neanche liberi di andare al parco con i ns. Figli.

  6. Sindaco Crippa non assuma nessun agente. Vogliamo la chiusura della stazione dei tossicodipendenti, non vogliamo buttare via altri soldi. Grazie Sindaco

Comments are closed.