SARONNO – Come sta andando il festival di Sanremo? Quasi sono stati i momenti salienti e più clamorosi? A fare un “riassunto” di tutto quello che c’è da sapere è il saronnese Marco Cenedese direttore creativo Italia per Fudge professional.

In onda da martedì 4 febbraio la 70 edizione del festival di Saremo. Un Sanremo partito tra le polemiche, la prima riguardante la battuta sessista avuta dal conduttore Amadeus subito dopo chiarita sino ad arrivare ai diversi ospiti che hanno rinunciato alla partecipazione al festival.

Questo non ha fermato la grande macchina produttiva che ha voluto, sotto la direzione artistica di Amadeus creare un nuovo format del festival, più giovane e ricco. 24 canzoni in gara nelle cinque serate, le prime due dove si sono alternati 12 big per sera, mentre ieri sera la serata “Cover”

Ma partiamo con ordine.

La prima serata aperta da Fiorello ha visto oltre dieci milioni di telespettatori incollati alla tv per ascoltare i primi 12 big in gara. Un Amadeus emozionato ha acceso il tecnologico palco dell’Ariston invitando Tiziano ferro, ospite presente in tutte le sere, a dare il via con “Nel blu dipinto di blu”. I momenti di pausa dalla gara si sono amalgamati molto bene nel contesto del festival, da Emma Marrone che interpretato i suoi brani sanremesi in maniera davvero eccezionale, a Tiziano Ferro che in seconda battuta ha magicamente interpretato “Almeno tu nell’universo” arrivando a commuoversi durante l’esecuzione. Anche le due co-conduttrici, Diletta Leotta con il suo monologo sulla bellezza e Rula Jebral con il suo dedicato alla violenza sulle donne hanno regalato a tutto il pubblico momenti davvero molto emozionante. Nella prima puntata ospiti anche Antonio Maggio e Gessica Notaro che con un pezzo di Ermal Meta si sono esibiti per aumentare la sensibilizzazione sulla violenza contro le donne, tema che come avrete capito ha fatto da padrone durante questo festival.

La seconda puntata ha visto sempre in apertura il co-conduttore Fiorello, in veste di Maria De Filippi (con tanto di telefonata) per uno momento davvero ironico. Amadeus e Sabrina Salerno, una delle due spalle per la serata, hanno dato via all’ esibizione dei restati 12 big. Ad accompagnare il conduttore anche due volti del tg1 Emma D’Aquino e Laura Chimenti. Indimenticabile il duetto tra Tiziano Ferro e Massimo Ranieri che hanno emozionato tutto l’Ariston ottenendo un’emozionata standing ovation.  Tra i momenti di contorno dedicato al pubblico dei nostalgici la reunion dei Ricchi e Poveri, tornati in quattro sul palco del teatro Ariston con un medley dei loro più grandi successi. Tra gli artisti ospiti sul palco anche il grande Zucchero e Gigi D’Alessio.

La terza serata si è aperta con il ricordo delle vittime dell’incidente ferroviario avvenuto al mattino da un emozionato Amadeus che dà il via alle esibizioni dei big in gara che hanno proposto le cover dei più grandi artisti del panorama musicale italiano.

La prima scendere la temutissima scala è stata Georgina Rodriguez, fidanzata di Ronaldo.
Un look che ha lasciato ben poco all’immaginazione ma che è stato il più apprezzato da tutto il pubblico per la sua eleganza e prorompenza. La stessa poi si è esibita in un tango molto sensuale che ha voluto dedicare al marito presente in prima fila. A portare un forte messaggio contro la violenza sulle donna l’arrivo sul palco di Alessandra Amoroso, Fiorella Mannoia, Giorgia, Laura Pausini, Elisa, Emma Marrone e Gianna Nannini che hanno annunciato il loro concerto di settembre che avrà luogo all’arena Campovolo e di cui il ricavato sarà devoluto ai centri contro la violenza. La seconda presenza femminile della terza serata è stata Alketa Vejsiu, conduttrice albanese che non ha perso tempo nel ringraziare l’Italia e il festival per l’accoglienza. Mentre la gara tra i big continuava ecco l’esibizione del super ospite Lewis Capaldi, cantautore britannico che si è esibito con uno dei suoi più grandi successi Someone you loved. Grande aspettativa creata intorno ad un’altro super ospite, Roberto Benigni, accompagnato dalla banda fino all’ingresso dell’Ariston dove una volta arrivato sul palco si è esibito con un monologo dedicato al “Cantico dei Cantici che ha incantato tutto il pubblico che ha contraccambiato con uno scrosciate applauso durato qualche minuto. Un susseguirsi di emozioni durante tutta la lunga serata, terminata alle 2 di notte, ha visto anche l’esibizione di Mika che ha omaggiato Battiato e De Andrè.

Sino ad ora la kermesse quest’anno sta raccogliendo moltissimi apprezzamenti, sopratutto per i brani in gara che stanno suscitando, questo grazie anche alle radio, tantissimo interesse da parte del pubblico.

Anche per quanto riguarda gli ascolti, Viale Mazzini può essere orgogliosa del lavoro fino ad ora svolto e questo grazie al successo di ascolti che hanno portato risultati che non si vedevano al festival dal lontano ’96. La prima puntata con ben il 52,2% di share ha superato non solo le aspettative ma anche le edizioni passate dirette da Claudio Baglioni. La seconda serata ha il dato in salita, ben il 53,3 % con 9,7 milioni di telespettatori.
Dato in crescita anche per la serata di ieri che ha collezionato ben il 54,5% di share. Un’ edizione che sta davvero andando oltre le aspettative, questo merito del lavoro e delle decisioni artistiche del direttore non che presentatore Amadeus, a cui già è stato proposto di valutare un eventuale bis per il 2021.

Non ci resta che rimanere sintonizzati questa sera dove si esibiranno tutti i 24 big in gara con le loro canzoni, ma c’è sicuramente anche tanto fermento per i super ospiti tra cui Dua Lipa, Ghali e la Nannini nazionale. Vallette della serata Francesca Sofia Novello, modella e fidanzata di Valentino Rossi e Antonella Clerici.

Marco Cenedese da vent’anni si occupa di makeup e hairstyling. E’ diplomato all’accademia dello spettacolo di Milano e continua a studiare “migliorando cercando sempre di completare la mia figura professionale” che ama definire Beauty Consultant. “Moda, cinema ma sopratutto tv sono sempre state la mia passione – spiega raccontandosi – una realtà non sempre facile, di cui sono stato capace con sacrificio a far diventare il mio lavoro. Ho studiato a Londra, New York, collaborando al fianco di tanti artisti e lavorando con fotografi di tutto il mondo per tantissimi anni”. Da circa 5 anni è direttore creativo Italia per Fudge professional, marchio leader nella produzione e distribuzione (in 32 paesi al mondo) di prodotti professionali per capelli, dove si occupa dell’immagine e della formazione. Da un’anno è anche senior makeup artist per QStudio Makeup RP, marchio italiano di cui porta il nome la linea professionale di prodotti per makeup artist. 

(foto: un momento della terza serata)