CISLAGO – Un piccolo infortunio, un’oretta per riprendersi e poi di nuovo in volo verso la propria meta. Si è fortunatamente conclusa con un lieto fine la disavventura di un esemplare di “Becco frosone”, un uccello migratore che volava sui cieli cislaghesi.

Stamattina intorno alle 10 il volatile ha sbattuto contro le vetrate della palestra della scuola elementare. In suo aiuto sono intervenuti i volontari della la protezione civile di Cislago che hanno recuperato il volatile. Hanno controllato che non avesse riportato ferite e se ne sono presi cura. E’ stato portato alla sede della protezione civile. Qui il volatile si è ripreso dallo stordimento ed ha ripreso il volo. Sul posto anche il sindaco Gianluigi Cartabia che non ha mancato di ringraziare i volontari e il tempestivo intervento.

“Si tratta di un passeriforme di medie dimensioni lungo circa 18 centimetri con un’apertura alare di 33 e un peso massimo di 60 grammi. Il frisone ha un corpo robusto e squadrato, con la testa grande e il becco conico e molto robusto”

(foto: il volatile salvato)

08022020

 

1 commento

  1. Si tratta di un frosone, il beccofrusone è un altro tipo di uccello.
    Nel nostro territorio è svernante, si avvicina anche in parchi e giardini alla ricerca di seme. Si distingue facilmente per il grosso becco. Grazie per l’intervento. Purtroppo sono molti i piccoli volatili che muoiono contro le vetrate, come le barriere in autostrada. Basta apporre delle sagome su di esse per evitarlo (se le vetrate sono in un punto di passaggio).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.