SARONNO – Avrebbe urtato un oggetto, forse una lamiera o un pezzo di ferro, che sarebbe stato lasciato da qualcuno sui binari: così l’ente ferroviario spiega prima il botto, poi la brusca frenata e quindi lo stop a portiere chiuse poco fuori Bollate del treno 865 delle 17.32 da Milano Cadorna (ma partito già in forte ritardo) e che sarebbe dovuto arrivare a Saronno centro alle 18.07. Come comunica l’ente ferroviario “è rimasto fermo fra le stazioni di Bollate Nord e Garbagnate Milanese. Ha urtato un ostacolo che è stato posato sui binari da parte di ignoti. Il treno ha dovuto attendere i soccorsi per essere spostato, in quanto danneggiato e non è riuscito a riprendere il viaggio”. Una prima ipotesi è che il treno fosse finito contro una lamiera magari trascinata dal vento sui binari.

Solo qualche minuto fa, attorno alle 20, collegato ad una motrice ed è infine arrivato alla stazione di Bollate centro dove i passeggeri, alcune centinaia di persone, sono stati fatti scendere ed imbarcati su altri convogli. Per effetto dello scontro non si sono comunque registrati feriti. Per i passeggeri il ritorno a casa dopo la giornata di lavoro a Milano è però diventato una vera odissea; mentre ora la polizia ferroviaria indaga sull’accaduto.

11022020

2 Commenti

  1. Ma non sarà che c è qualcuno che fa apposta per screditare la società ferroviaria? È meglio controllare prima che succeda un bel danno!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.