SARONNO – Il primo weekend di febbraio una selezione della squadra agonistica della Rari Nantes Saronno è stata protagonista di una trasferta internazionale che a portato i colori della nostra città fino in Portogallo, rappresentando al meglio la realtà del nuoto giovanile italiano.

I dieci nuotatori selezionati hanno conseguito negli scorsi anni i tempi di qualifica per i campionati italiani giovanili e la società ha deciso di far sperimentare loro anche una manifestazione di alto livello fuori dai confini italiani. L’evento scelto è stato l’11^ Meeting Internazionale di Povoa de Varzim, nei pressi di Porto. La manifestazione – con tempi limite di accesso- ha raccolto la presenza di oltre 500 atleti provenienti da Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Romania ed Egitto.

Accompagnati dal direttore tecnico Leonardo Sanesi e dalla presidente Chiara Cantù i dieci nuotatori Alberto Cardin, Alessandro Canti, Andrea Citterio, Asia Villa, Camilla Carbone, Claudia Varisco, Davide Ottoni, Francesca Corbetta, Giorgia Busnelli e Lorenzo Sala hanno dato il meglio di sé nelle quattro gare individuali e nelle staffette a cui ognuno di loro è stato iscritto.

Gli atleti saronnesi hanno infatti conquistato due podi in staffetta e precisamente nella 4×50 stile libero femmine e nella 4×50 mista femmine (che hanno visto protagoniste tutte le ragazze convocate); un oro e un argento per Claudia Varisco nei 50 dorso e nei 50 farfalla, un argento per Giorgia Busnelli nei 50 stile libero e un bronzo per Camilla Carbone nei 50 dorso.
Oltre alle finali in cui sono stati ottenuti i podi, i nuotatori saronnesi hanno gareggiato nelle eliminatorie del mattino realizzando ottimi tempi e conquistando così complessivamente nove finali A e cinque finali B, oltre ad ulteriori due finali che hanno visto altre due staffette tra le migliori squadre.

La società saronnese si è classificata al settimo posto in una classifica che ha visto primeggiare lo squadrone del FC Porto. Ottima l’accoglienza degli organizzatori dell’evento e delle autorità locali che hanno omaggiato e ringraziato la società saronnese per la partecipazione.

11022020