SARONNO – “È lecito, secondo voi, domandare alla nostra amministrazione comunale la ragione per la quale patrocina un incontro dove il “moderatore” è uno che si pavoneggia tra saluti romani e dichiarazioni nostalgiche, che è stato indagato per avere festeggiato il compleanno di Hitler e che, lo riferisce la stampa, è stato oggetto anche di Daspo. È lecito? È normale? Beh!” Così il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Francesco Licata, in relazione all’evento di ieri sera a Villa Gianetti di via Roma a Saronno, contestato da una improvvisata manifestazione dell’Anpi, l’Associazione dei partigiani, e di altri gruppi cittadini.

Anche la lista civica Tu@Saronno ha stigmatizzato la scelta dell’Amministrazione civica di patrocinare l’evento; critiche sono giunte anche da gruppi e da associazioni locali.

(foto: Francesco Licata, capogruppo del Pd in consiglio comunale a Saronno; contesta la scelta del Comune di patrocinare l’evento che si è tenuto a Villa Gianetti)

12022020

8 Commenti

  1. Grazie mille a tutti per la pubblicità gratuita. La prossima volta verrete tutti preventivamente avvisati al fine di poter ottimizzare la campagna marketing pre-evento

  2. Licata come il pd di Zingaretti non si smentisce mai! Con tutti i problemi che abbiamo in Italia!!
    Perché l’anpi non va’ davanti alle aziende che chiudono??

    • veramente non capisco questi commenti per voi certi argomenti “non si possono affrontare perchè c’è altro”….. Raga ma si possono fare pi cose insieme lo sapete?
      Altrimenti è puro benaltrismo… per svicolare!

    • Pluto

      Anpi davanti alle aziende… 😅
      E se ci mandiamo anche dei medici chilurghi? Che so anche degli archeloghi, astronauti?

      Caro pluto sei tu che non ti SMENTISCI MAI! 😅😅😅

Comments are closed.