Home Groane Parco Groane, oltre 20 mila ore di lavoro per tenerlo bello

Parco Groane, oltre 20 mila ore di lavoro per tenerlo bello

377
10

SOLARO – Oltre 20mila ore (20 mila e 272) per il Parco delle Groane. È questo il bilancio, in termini di tempo impiegato, delle attività nel 2019 degli 86 volontari della vigilanza ecologica, dell’antincendio boschivo e dell’Unità cinofila in servizio nella nostra area protetta. Dal 2005 (ovvero da quando viene conteggiata l’attività) a oggi non era mai stata oltrepassata quota 20mila. Si andò vicini nel 2017 con 19.929 ore. Nel 2019 il record.

Ecco come sono suddivise.
290 ore dedicate alla pulizia del Parco con il conferimento nei centri di raccolta di 141.5 metri cubi di rifiuti.
447 ore dedicate al taglio e al ripristino di piante cadute o pericolanti in tutti i Comuni del Parco
581 ore per l’estinzione e la bonifica di incendi boschivi nei Comuni di Cesate, Misinto, Senago, Barlassina, Lentate e Ceriano Laghetto. Sono andati complessivamente bruciati 13.7 ettari.
393 ore di servizio serale di vigilanza ecologica e antincendio boschivo.
11396 ore di servizio diurno di vigilanza ecologica e antincendio boschivo.
922 ore di presenza sul territorio dell’Unità Cinofila con particolare riguardo alla ricerca di eventuali persone disperse.
696 ore dedicate alla formazione
1050 ore di attività nell’ambito della grande esercitazione di Protezione Civile Moorland 2019 organizzata dal e all’interno del Parco delle Groane. Presenti 150 persone.
506 ore di presenza alle manifestazioni culturali avvenuti nei Comuni del Parco.
252 ore di impegno del personale volontario presso enti esterni.

Progetti di monitoraggio e censimento di flora e fauna per la salvaguardia della biodiversità.
– Monitoraggio nelle brughiere di Cesate e Ceriano Laghetto della presenza della gentiana pneumonanthe e delle uova di maculinea alcon: 15 ore, 5 volontari
– Posizionamento/rimozione reti cattura e trasporto rospi e rane: 80 ore, 15 volontari
– Progetto “Salviamo lo scoiattolo rosso”, posizionamento air tubes, monitoraggio, compilazione schede e consegna all’Università di Varese: 140 ore, 20 volontari
– Censimento anfibi (rana di lataste e tritone crestato) in 15 zone umide del Parco: 60 ore, 15 volontari
– Monitoraggio Invertebrati (Cervo volante) a Misinto, Cesano Maderno e Ceriano Laghetto: 65 ore, 14 volontari.
– Monitoraggio siti di interesse naturalistico all’interno del Parco per verificare i cambiamenti soprattutto nelle zone umide e di brughiera: 40 ore, 10 volontari
– Serate naturalistiche che si tengono periodicamente al Centro Parco e aperte al pubblico: 100 ore, 10 volontari del Gruppo Natura.
Sanzioni amministrative
32 verbali per scarico rifiuti.
2 verbali per altri illeciti
150 preavvisi per accertata violazione

Dice il presidente del Parco delle Groane Roberto Della Rovere: “Anche quest’anno la relazione sulle attività svolte ci fornisce uno spaccato impressionante relativo all’impegno di tutte le volontarie e di tutti i volontari del Parco delle Groane. Al di là dei numeri, che rimangono molto esplicativi, quello che traspare con maggiore forza è l’amore che essi nutrono per la natura, il nostro Parco e l’intero territorio. È fuori di dubbio che senza la loro presenza una moltitudine di attività non sarebbe possibile. In questi anni ho potuto constatare quale livello di professionalità e abnegazione siano in grado di esprimere e trasmettere. A loro deve andare il grande ringraziamento della Comunità del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea accompagnato dall’auspicio che questa già grande famiglia abbia il modo di crescere ulteriormente. Grazie di cuore”.

13022020

10 Commenti

  1. Se avvicina il rinnovo del presidente e si auto sponsorizza per il rinnovo della sua carica!
    Ente troppo politicizzato!

  2. Attendiamo un intervento nel territorio comunale di Solaro, un assessore solarese dice che la manutenzione del verde pubblico in alcune zone nel nostro comune è a vostro carico

  3. Tanti bei numeri e tante belle iniziative, però non capisco una cosa, un assessore solarese vi tira in ballo per la cattiva gestione di alcune aree del comune di vostra pertinenza, trattasi del solito scaricare barile che è in uso in questi mesi da questa giunta?

    • Solito scarica barile lampioni rotti, colpa di enel, provincia, regione
      Buche nelle strade, piove troppo.
      Verde pubblico mal gestito, colpa del parco.
      Questa giunta in comune, colpa nostra che l’abbiamo votata.

      • Aia se il comune tira in ballo le groane vuol dire che sono con le spalle al muro, sempre più vicini ad nuove elezioni

          • Non è bello scaricare le colpe sui propri amici che non sono intervenuti dopo il taglio delle piante a Regina Elena e dopo il taglio del bosco privato.
            Questa è la dimostrazione di essere arrivati al capolinea!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.