Home Città Primo affondo della Lega, Sala: “Se questo è Airoldi a braccetto coi...

Primo affondo della Lega, Sala: “Se questo è Airoldi a braccetto coi Telos”

684
31

SARONNO – “Metti come ingredienti la concessione di patrocinio ad un’associazione non gradita alla sinistra e una serata in una sala pubblica comunale, aggiungi come relatori degli amministratori locali riconducibili al centro-destra ed un pubblico interessato agli argomenti del dibattito”.

Inizia così la nota del segretario cittadino leghista Claudio Sala in merito alla contestazione organizzata da Anpi contro la serata con Agire in Comune organizzata con il patrocinio comunale martedì sera in Villa Gianetti.

“Argomenti concreti e di primaria importanza per i cittadini: ambiente e servizi sociali. Ogni relatore illustra la propria esperienza, le proprie iniziative innovative e di successo, con la speranza che possano essere replicate altrove. Fuori dalla sala l’ennesima messa in scena degli antifascisti che vedono fascisti e razzisti, a seconda dell’occasione, incarnati in chiunque non la pensi come loro. E fin qui la ricetta della serata dentro Villa Gianetti: nessun saluto romano, nessun discorso nostalgico, nemmeno un accenno al ventennio.

Quello che più fa rabbrividire di tutta questa vicenda è vedere il candidato sindaco del Pd Augusto Airoldi protestare a braccetto con attivisti del Telos fuori da Villa Gianetti, mentre all’interno in maniera del tutto lecita e democratica si dibatte di ambiente e sociale alla presenza di amministratori pubblici e liberi cittadini. Non c’è altro da aggiungere, abbiamo già capito quale sarà la strategia della sinistra per l’imminente campagna elettorale: o sei con loro o sei un fascista, o sei con loro o sei un razzista; se non la pensi come loro sei un inetto, un incapace, un insensibile paesanotto.

Sono dieci anni che consiglieri, militanti e sostenitori della Lega vengono tacciati di essere fascisti e razzisti, con slogan di ogni tipo e minacce varie. Noi rispondiamo che i veri fascisti sono quelli che non accettano che vi siano differenti opinioni, da cui guardarsi e da cui temere violenza fisica e verbale.

Vedere il candidato sindaco del Pd Airoldi, unito nella protesta al Telos, mi fa pensare che cinque anni di riflessione, dopo l’esperienza Porro e lontano dalla politica attiva cittadina, non siano serviti a molto”. 

13022020

31 Commenti

  1. Sala commento inutile, fuori a villa Gianetti si è formato un piccolo presidio di Saronnesi, non era ad invito.
    Io fossi in lei sarei più preoccupato di chi “accoglie” ufficialmente l’amministrazione. Sa persone come “Checco” non hanno certo un passato specchiato, basta che si informa. Ne mi sembra opportuno sdoganare queste persone nella nostra Saronno.

  2. un commento scandaloso. State girando la frittata. I telos, deprecabili su tutti i fronti, non hanno ne si rifanno a ideologie quanto il vostro moderatore che chiaramente non è giustificabile sotto nessun punto e basta cercare su internet. Chi in qualche modo giustifica un personaggio del genere ne è complice

  3. Sala fuori c’era l’Anpi, e dentro villa Gianetti “uno strano personaggio” con burrascoso passato di ultra ultra destra. Con tanto di daspo ecc.
    Io tra i due sto con Ampi?

  4. “Argomenti concreti e di primaria importanza per i cittadini: ambiente e servizi sociali”
    ma alla fine di tutto questo consesso di amministratori di destra con moderatore di
    ultra destra,che cosa di valido ha definito?
    i Saronnesi vorrebbero essere edotti considerando che il Comune,cioè i cittadini,
    hanno dato il patrocinio,non vi sembra democratico?
    oppure si è parlato del sesso degli angeli!!!!!

  5. “Argomenti concreti e di primaria importanza per i cittadini: ambiente e servizi sociali”
    ma alla fine di tutto questo consesso di amministratori di destra con moderatore di
    ultra destra,che cosa di valido ha definito?
    i Saronnesi vorrebbero essere edotti considerando che il Comune,cioè i cittadini,
    hanno dato il patrocinio,non vi sembra democratico?
    oppure si è parlato del sesso degli angeli!!!!!

  6. sarebbe stato meglio dire “scusate, abbiamo rilasciato il patrocinio, senza fare le opportune verifiche”… la pezza è peggio del buco

  7. Sala , partire per la tangente è sempre un rischio . Sia chiaro, Nessun riferimento ai 49 milioni che la Lega deve allo stato

  8. Sala, che c’entra Airoldj coi Telos ? cMagari protestano contro la stessa cosa , ossia la concessione inopportuna del patrocinio

  9. Durante la scorsa campagna elettorale Sala si fece vivo su questo giornale per irridere gli avversari che il suo partito avrebbe poi battuto alle elezioni, poi non si é più sentito per 4 lunghi anni e adesso che arrivano le elezioni ritorna a farsi vivo?
    Ma pensa di prenderci in giro?

  10. Sala, non è un ragionamento calzante . Facci capire: Airoldj dovrebbe girare i tacchi ed evitare di esprimere l indignazione perché lo fanno anche i Telos? Ma non esiste proprio una roba del genere

  11. Caro Sala, Airoldi ha partecipato ad un presidio pacifico dell’ANPI, l’associazione dei partigiani, che un assessore della sua giunta ha definito “associazione che non ha più ragion d’essere”. Il convegno aveva come moderatore un signore aduso ad esibire saluti romani ed a festeggiare il compleanno di Hitler. Tra Hitler e l’ANPI Airoldi sceglie l’ANPI; e lei ?”

  12. Sala non nascondetevi dietro la foglia di fico, avete fatto un convegno col personaggio sbagliato e lo sapete, altrimenti non avreste tutta questa ansia di giustificarvi e spostare l’attenzione. Ma che gente frequentate? Non è sufficiente mettere temi importanti sui manifesti per diventare persone per bene. Bisogna esserlo persona per bene per parlare dei temi importanti. Dai Airoldi, hai una prateria.

  13. La cosa incredibile è che ci sia qualcuno che possa giudicare “graditi” certi personaggi.

    La Lega è sempre stata una forza democratica.
    Che tristezza vederla andare a braccetto con chi rimpiange regimi e metodi illiberali (e magari fa pure politica per farli tornare).

  14. Mi ha indignato come ha reagito il sindaco.Penso che andare a quella assemblea sia il suo habitat.Io sono stato meglio fuori con i maltafattori che con i consiglieri della estrema destra in attesa del loro sindaco.

  15. Sala , ti rendi almeno conto che la vicenda del vostro amico curvaiolo bustocco ha creato imbarazzo in tutta la città ?

  16. Da bustocco doc residente a Saronno mi permetto di esprimere un parere sulla vicenda: è stata tirata in ballo la curva della Pro Patria come se fosse un covo di esaltati fascisti . La Pro Patria è Una fede e un’amore per molti bustocchi. In curva Ci sono bustocchi di destra, per tradizione sono la maggioranza ,ma ci sono anche quelli di sinistra. Tutti convivono insieme in amicizia , fanno trasferte, organizzano eventi benefici e concerti , si trovano al bar e amano appassionatamente La Pro Patria et Libertade Busto Arsizio.

  17. Le ditte chiudono, la povertà cresce, i furtarelli aumentano e voi politici mi sembrate le liti TV tra le settantenni Cipollari e Galgani in perenne ricerca di un compagno. Smettetela per favore

    • BENALTRISMO?

      a) si possono affrontare più problemi
      b) qui siamo a Saronno, con credo che i partiti della citt’round possono risollevare il paese.
      c) magari però possono evitarci “cose” in Città con curvaioli sotto daspo ( leggiti il curriculum in rete o in Questura )

  18. Più che una “associazione non gradita alla sinistra” si tratta di una associazione non gradita ai cittadini di Saronno.
    Il verso problema è che due assessori e un sindaco (che una volta eletti rappresentano tutta la cittadinanza) partecipino ad una riunione moderata da un personaggio ambiguo che tra le tante stupidaggini fatte vanta anche di avere organizzato una festa per il compleanno di Hitler!
    Detto questo chiunque sia andato a protestare fuori dalla riunione ha fatto bene. (punto)

  19. Quello che più fa rabbrividire di tutta questa vicenda è vedere il candidato sindaco del Pd Augusto Airoldi protestare a braccetto con attivisti del Telos…..
    non scherziamo con i santi !

    • Esprimere un commento a questa uscita del segretario leghista diventa imbarazzante per tutti in quanto lo stesso, come sempre, blatera e inveisce solo per giustificare la posizione politica deprecabile di una giunta leghista senza rispetto per tutti i cittadini di Saronno, dimenticandosi della rappresentatività ricevuta. La libera espressione di una protesta pacifica di soggetti diversi e lontani nella politica locale non dimostra unità di intenti politici ma una valutazione differente di convinzioni politiche e di manifestazioni ambigue.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.