Crediti: Gianluigi Rossi

CARONNO PERTUSELLA – Mario Canzanella, veterano della serie B e trascinatore della Rossella ETS, ha fatto il punto della situazione dopo il successo nel derby contro la Pallavolo Saronno: “Non abbiamo espresso una bella pallavolo sinceramente. Il secondo set sono stati loro bravi a tenerci lì, hanno fatto una bella pallavolo. Noi siamo stati lineari, anche con Coscione non al 100%. Forse qualche errore arbitrale di troppo per una partita bella e tranquilla come questa“.

E tra due settimane l’attesissimo confronto con la capolista Garlasco: “Ha gente che ha fatto l’A1, che ha vinto campionati…sarà una grande pallavolo. Ma noi adesso pensiamo a Sant’Anna, trasferta sempre difficile. Dobbiamo allenarci al meglio, recuperare gli infortunati e andare avanti. La squadra c’è, è completa e abbiamo anche la panchina“.

Emozionante per lui giocare contro la Pallavolo Saronno, squadra con cui ha conquistato la promozione in A2 e sfiorato la vittoria di una Coppa Italia: “Un pezzo di cuore ci resta sempre dove si vince. Se gioca così, Saronno potrà fare bei risultati, si è visto con Garlasco“.

Un atleta, Mario Canzanella, che nonostante l’età sembra ancora divertirsi come un ragazzino che ha appena cominciato: “Ogni anno dico smetto, ma l’adrenalina del sabato mi mancherebbe tanto. Vediamo a giugno: se sto bene, mi piacerebbe continuare“.