SARONNO – Malgrado il ruolo internazionale era facile intervistare Augusto Reina c’erano eventi a cui l’imprenditore, numero uno dell’Illva e della Caronnese, non mancava mai. Tra questi la presentazione della prima squadra del team Rossoblu, la pizzata di Natale coi talenti delle giovanili ma le iniziative dedicate al Disaronno e gli eventi culturale promossi in città.

Di seguito alcuni video, realizzati da IlSaronno e dalla web tv Piero da Saronno, in cui l’imprenditore saronnese racconta il mondo della Caronnese e quello dell’Illva.

Classe 1940 Augusto Reina è uno dei volti dell’imprenditori italiana nel mondo ha saputo rilanciare grandi marchi, allargare il business dell’Illva anche in una realtà difficile come quella cinese ma soprattutto per i saronnesi era un uomo pragmatico legato alle tradizioni, alla famiglia, agli amici e ai propri ideali. In azienda aveva uno stile unico e apprezzato dai dipendenti alle diverse realtà con cui entrava in contatto. Con il suo sorriso franco, la grande conoscenza del settore e la lungimiranza ha conquistato i mercati di tutto il mondo “consumando le scarpe – come solleva dire – perchè solo così si fanno gli affari”. Grande senso degli affari, attenzione all’innovazione ma anche attenzione “al bello”: basti citare la sua collezione di arte moderna che rende unico l’atrio dell’Illva di Saronno e di cui parlava con grande entusiasmo. Lascia oltre alla moglie Luciana Reina, molto nota nel comprensorio per il suo impegno nel sociale con l’associazione Agres, la figlia e i nipoti.