LUGANO – Primo caso di positività al Coronavirus anche in Canton Ticino: le ha appena annunciato a Rsi, televisione della svizzera italiana. A comunicarlo è stato l’Ufficio federale per la sanità, prevista una conferenza stampa alle 17. La notizia dell’arrivo del Coronavirus in territorio svizzero è stata confermata dopo le analisi compiute in un laboratorio specialistico a Ginevra. Per ora non è noto dove la persona positiva sia residente e se abbia recentemente viaggiato in Lombardia o comunque in zona dove il Coronavirus è presente; insomma i contorni della vicenda sono ancora da chiarire con precisione.

Sino ad ora, malgrado la vicenda con la Lombardia, la Svizzera stata stata risparmiata da questa problematica: nella conferenza stampa delle 17 saranno annunciate le misure che il Governo elvetico intende prendere per evitare il diffondersi del virus. Ogni giorno a varcare il confine svizzero sono migliaia di frontalieri provenienti soprattutto dal territorio del comasco e del varesotto.

25022020

4 Commenti

  1. Chiuderanno immediatamente il confine, come anche noi avremmo dovuto fare già da un paio di mesi.
    E adesso mi aspetto che i soliti del PD tacciono gli svizzeri di razzismo.

    • Gli svizzeri no magari la lega svizzera si visto come vedono i frontalieri …. ratti invasori e non per il virus

    • Gli svizzeri sono più intelligenti di qualcuno proprio per evitare gli strafalcioni dei nostri leghisti doc. Per i virus non vi sono confini chiusi che tengono, viaggiano in modo aeriforme.

  2. Gia la lega Svizzera considera i frontalieri comaschi e varesotti dei “ratti invasori”…. adesso anche appestati

Comments are closed.