LAINATE – Un altro caso di positività al Coronavirus alle porte del Saronnese: è quello del dipendente di una ditta di Lainate, la conferma è venuta nelle scorse ore da parte del sindaco lainatese, Andrea Tagliaferro. L’uomo non abita a Lainate ma nella zona, il comune di residenza non è stato per il momento reso noto; quel che si sa è che si trova in isolamento a casa sua, dal 20 febbraio. E’ risultato positivo al tampone: su di lui il controllo non sarebbe stato casuale ma le autorità sanitarie l’avrebbero raggiunto a seguito delle “investigazioni” sul caso del focolaio di Codogno, cittadina con la quale l’uomo aveva avuto dei contatti.

L’uomo ha lavorato in azienda a Lainate sino al 19 febbraio e chi gli è stato vicino è stato già avvisato, con la spiegazione di tutto quel che deve fare. In zona, c’è già un caso a Tradate (di un giovane originario di Gerenzano) e due a Rescaldina.

29022020

3 Commenti

  1. Mi spiegate cosa centra la foto di un chirurgo in sala operatoria se la persona che lavora a Lainate è a casa sua??

  2. Il sindaco di Gerenzano ha dovuto intervenire specificando che il giovane non risiede da anni a Gerenzano..articoli tendenziosi che alimentano l’ansia e la psicosi collettiva…

Comments are closed.